A Roma il 70° congresso della SIC

Oltre 220 mila italiani morti nel 2006, di cui 124 mila donne. E questo perché le malattie cardiovascolari colpiscono soprattutto i più anziani e in questa fascia d'età il 'gentil sesso' è numericamente superiore rispetto agli uomini.

In Italia, insomma, i disturbi a cuore e arterie restano saldi al primo posto tra le cause di morte, dato che sono imputabili a questi problemi quasi 374 decessi ogni 100 mila abitanti.  Per fare il punto sulle ultime novità scientifiche, si è aperto sabato a Roma il 70esimo congresso della Società italiana di cardiologia (Sic).

Secondo Paolo Marino, presidente della Sic, in Italia c'è "una situazione preoccupante e in crescita, lo vediamo ogni giorno in corsia, specie nel reparto donne. Vanno in palestra e fanno ogni tanto una dieta che dura lo spazio di un mattino. 

L'unica preoccupazione è la linea, non certo il cuore. Fumo, colesterolo, ipertensione, diabete sono un problema, pensano, degli anziani. Gli uomini non sono da meno: calcetto, magari senza allenarsi, jogging nel parco. Tutto qui. I giovani poi che, per definizione, non fanno prevenzione. Anzi - avverte - sembrano mettersi d'impegno per condurre stili di vita 'azzardati'". 

Altra questione, quella dei farmaci post-infarto: per Raffaele Bugiardini, coordinatore del congresso, "ci sono terapie valide con medicinali salvavita, ma che tardano a essere utilizzate in Italia nella pratica clinica.  Non è una questione di economia, perché la spesa per questi salvavita è bassa.

I cittadini devono essere informati che, nonostante il Servizio sanitario nazionale spenda circa il 10% del Pil per la sanità, non sempre ricevono le cure che l'evidenza scientifica avrebbe suggerito".

Cistite: cause, sintomi e cura

Pagina pubblicata il 13 dicembre 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo