Legge 40: si riparte dagli embrioni


Incredibile, ma vero. Il tema (bio) politico più tabù nel nostro Paese, quello della legge in materia di fecondazione assistita (legge 40), riparte dalla discussione più spinosa: il destino degli embrioni 'orfani'.

 

Tremilaquattrocentoquindici quelli congelati, prima della legge 40 e abbandonati nei centri dalle coppie progenitrici per i motivi più diversi. La questione non è solo etica, trattandosi di potenzialità di vita umana, ma anche economica, perché la loro conservazione ha un costo per i centri.

Buttarli nel lavandino o finalizzare ad altro' Alla ricerca scientifica, avrebbero risposto da tempo i Radicali italiani, oggi nel PD, che sulla libertà di ricerca scientifica hanno fondato un' associazione molto attiva, l'Associazione Luca Coscioni.

Tuttavia, con stupore di tanti, pochi giorni fa la risposta provocatoria, da non sottovalutare, è arrivata anche dall'on. Antonio di Pietro, presidente dell' Italia dei Valori.

Questo gruppo parlamentare ha, infatti, co-promosso a Roma, alla Camera dei deputati, con la Società Italiana di Fertilità e Sterilità (SIFES), una due giorni di convegno (12 e 13 gennaio), dal titolo 'Legge 40 e turismo riproduttivo: vale ancora la pena' Europa, Usa, Australia ed Italia a confronto'.

L'Italia dei Valori ha chiesto al Governo di rendere disponibili gli embrioni 'orfani' per l'adozione e di non avere più alcun indugio nel trasferirli alla Biobanca di Milano.

Pagina pubblicata il 15 gennaio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582