Tintarella: solari intelligenti per l'abbronzatura, ma anche buon senso


E' tempo di tintarella e si torna a parlare sul come assicurarsi una bella abbronzatura mettendosi al riparo dai rischi di tumori della pelle che l'errata esposizione al sole può procurare.

La lunga esposizione solare produce danni al DNA delle cellule cutanee a causa della componente ultravioletta B, ma anche la componente UVA è stata correlata dai ricercatori allo sviluppo di melanomi.

In linea generale, quello che gli studi hanno rilevato è che le cellule inabili a riparare il proprio DNA, anziché autodistruggersi, continuano a proliferare. Una delle cause individuate è proprio nella lunga esposizione ai raggi solari che può alterare il gene p53 della cellula difettosa.

Come si può, quindi, ottenere una tintarella sicura, cioè senza rischiare danni alla pelle?

In fatto di protezione, la novità di quest'anno è costituita dai cosiddetti solari intelligenti, definititi high-tech, immunoprotettivi.

I solari in questione, presentati eri alla presenza di Stefano Manfredini dell'Università di Ferrara e Giuseppe Monfrecola dell'Università di Napoli "Federico II", sono stati messi a punto dalla Idi e Msd Italia.

L'intelligenza della formula risiederebbe nel fatto che non solo assicurerebbe un protezione, ma sarebbe in grado di "immunoproteggere" allontanando il rischio di incappare in qualche tumore della pelle.

Alcuni componenti utilizzati per la produzione di questi solari "intelligenti" fanno parte della famiglia dei fotoimmunoprotettori naturali. Tè verde, la Nicotinamide e l'Ectoina.

Se l'uso delle creme solari ha la sua importanza, la prevenzione non può comunque prescindere da un comportamento corretto.

Se pensiamo di fare un'abbuffata di sole, dopo essere stati per lunghi mesi negli uffici, con la pelle coperta e senza mettere il naso all'aria aperta, siamo sulla cattiva strada.

Ci vuole quindi buon senso, magari seguendo alcune regole del Ministero della Salute.

Prima di tutto, occorre essere consapevoli del proprio fototipo e se la pelle è sensibile occorre fare ancora più attenzione.

L'esposizione al sole deve essere graduale.

Utilizzare prodotti per la protezione solare adeguati.

Non esporsi al sole tra le 12 e le 17.

Anche gli occhi devono essere protetti, utilizzare occhiali con lenti in grado di schermare il passaggio delle radiazioni UVA e UVB

In presenza di arrossamenti cutanei associati a prurito o bruciore, è necessario sospendere l'esposizione al sole.

I bambini che hanno meno di un anno non devono essere esposti alla luce solare. Quelli tra 1 e 3 anni devono stare all'ombra nelle ore sconsigliate e vanno protetti con creme a schermo totale. Ai bambini più grandi vanno applicate creme ad alto indice protettivo evitando l'esposizione durante le ore più calde.

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo