Quali contraccettivi ormonali hanno un basso rischio di trombosi?

Quali contraccettivi ormonali hanno un basso rischio trombosi?

Quasi la metà delle gravidanze sono non pianificate, circostanza che rende importante per le pazienti l'informazione sui metodi efficaci di contraccezione.

Pubblicità


I contraccettivi ormonali (pillola, cerotto, anello vaginale) non sono efficaci come dispositivi intrauterini o legatura delle tube, ma offrono maggiore protezione rispetto ai metodi di barriera o di quelli cosiddetti "naturali" che si basano sulla conta dei giorni. Tra i metodi ormonali, la pillola contraccettiva è quella più usata.

Tuttavia i contraccettivi orali non sono privi di effetti collaterali. E' stato infatti notato un aumento del rischio di malattie cardiovascolari e tromboembolismo venoso (TEV) nelle donne che assumono contraccettivi orali.

Riportiamo una sintesi dell'articolo pubblicato su Medscape in merito al rischio di trombosi con metodi contraccettivi ormonali.

Sommario

Il rischio di base per la TEV è di 1-2 per 10.000 donne in età riproduttiva. Studi epidemiologici hanno mostrato un aumento del rischio di TEV di circa quattro volte tra le utilizzatrici  di contraccettivi orali, ma è comunque ancora inferiore al rischio di TEV di 20 a 10.000 durante la gravidanza.

Il componente estrogeno della pillola contraccettiva orale, in modo dose-dipendente, è la causa primaria per l'aumento del rischio. Il componente progestinico ha subito cambiamenti nel corso degli anni, e nelle preparazioni più recenti, sono utilizzati progestinici meno androgenici o antiandrogeni.

In studi osservazionali, quando i contraccettivi ormonali combinati contenenti progestinici di terza o quarta generazione (norelgestromina, etonogestrel, drospirenone) sono stati confrontati con le preparazioni contenenti levonorgestrel, è stato trovato un aumento del rischio di trombosi. Ciò ha incluso i prodotti per via orale, vaginale, e transdermici.

Studi di coorte prospettici, però, non hanno trovato un aumento del rischio con progestinici più recenti rispetto ai prodotti contenenti un progestinico di seconda generazione. Questo suggerisce che gli studi osservazionali sono stati in grado di controllare tutti i fattori di rischio noti.

La componente estrogenica della pillola (etinilestradiolo) è il primo responsabile per l'aumento del rischio attraverso la modulazione della sintesi epatica dei fattori della coagulazione. Estrogeni più recenti (estradiolo valerato o 17-beta estradiolo) non hanno nessuno o solo un effetto minimo sul metabolismo epatico. Il progestinico da solo non ha alcun impatto sulla coagulazione.

Progestinici androgeni, tuttavia, attenuano l'effetto degli estrogeni. Con meno androgeni, le formule più recenti hanno un impatto minore sugli effetti degli estrogeni indotti nel fegato.

Punto di vista

Ci sono informazioni importanti in questo documento. La medicina sta prendendo un approccio individualizzato, e la contraccezione deve essere individualizzata. Fattori di rischio per tromboembolismo venoso, tra cui l'obesità, l'età, la storia famigliare e personale, il diabete e l'ipertensione, devono essere valutati.

I pazienti ad alto rischio dovrebbero utilizzare un metodo (legatura delle tube, dispositivo intrauterino, solo progestinico) che non aumenti il rischio complessivo. In aggiunta, ci sono contraccettivi orali combinati con diversi dosaggi di estrogeni e progestinici diversi.

I progestinici di seconda generazione, che sono più androgeni, sembrano contrastare meglio l'effetto procoagulante di etinilestradiolo. Vi sono, tuttavia, nuovi componenti estrogeni (17-beta estradiolo ed estradiolo valerato) che sono stati utilizzati con successo nei contraccettivi orali combinati e non hanno effetti o procoagulanti minimi.

In futuro, i contraccettivi ormonali combinati con componenti che ricordano l'ormone naturale e sono forniti da un supplente, dovranno essere testati.

I prodotti attualmente disponibili, tuttavia, hanno ancora un profilo di TEV favorevole rispetto alla gravidanza e, pertanto, dovrebbero essere offerti alle pazienti che hanno bisogno di un contraccettivo efficace.

15 marzo 2017

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo