Cure territoriali per il diabete


"La prevenzione del diabete, specialmente per quanto riguarda le complicanze della malattia, deve essere spostata sempre di più dall'ospedale al territorio".

E' la ricetta formulata dal sottosegretario al Welfare, Ferruccio Fazio, per combattere questa patologia sempre più diffusa in Italia e nel mondo. Il sottosegretario ha indicato l'indirizzo da seguire durante il 'Changing diabetes barometer forum', in programma ieri e oggi a Roma. Secondo Fazio non bisogna abbassare la guardia nei confronti del diabete ed è doveroso proseguire lungo una strada di prevenzione 'triplice'.

"Quella primaria rappresentata dalla correzione degli stili di vita sbagliati, quella secondaria condotta sui soggetti a forte rischio e quella terziaria per le complicanze della malattia". Quest'ultimo punto sta molto a cuore al sottosegretario. "Abbiamo una grande esperienza professionale negli ospedali - spiega - dobbiamo utilizzarla sempre di più sul territorio, con interventi di assistenza capillari. L'ospedale deve diventare un luogo dove il paziente si reca sempre meno, solo per gli esami davvero necessari. Per questo motivo dobbiamo potenziare sempre di più la territorialità".

In questo momento nel nostro Paese ci sono 650 centri di diabetologia, sia ospedali che territoriali, eppure i pazienti faticano a seguire le linee guida degli esperti. "Ci sono molti fumatori - aggiunge Fazio - tanti altri sono obesi. Dobbiamo quindi applicare al diabetico quelle tecniche assistenziali in grado di prevenirne le complicanze, migliorando l'adesione dei soggetti al percorso diagnostico-terapeutico.

In questo senso - conclude - è importante l'esempio del progetto Igea", condotto dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell'Istituto superiore di sanità (Iss) su mandato del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm).

Diabete gestazionale

Pagina pubblicata il 02 aprile 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo