Resistenza agli antibiotici: “rischio assimilabile al terrorismo”

Qualche giorno fa su Vita di donna pubblicammo un articolo in cui si parlava dell’uso sconsiderato di antibiotici che viene fatto negli allevamenti intensivi di animali domestici quali i maiali e le galline ad esempio.

Una ricerca condotta dalla Università del Michigan aveva scoperto nel letame e nel compost  di alcuni allevamenti in Cina una concentrazione di geni che rendono immuni i batteri (ARG) a quasi tutti gli antibiotici inclusi quelli che non venivano usati nell’allevamento stesso con concentrazioni da 192 a 28.000 volte maggiori della norma.

Dal momento che gli antibiotici sono scarsamente assorbiti dagli animali essi finiscono nel letame, circa 700 milioni di tonnellate solo in Cina, e questo letame viene usato per la preparazione di fertilizzanti ricadendo poi nei fiumi e contaminando le falde acquifere.

Ora la Chief Medical Officer del Regno Unito, Sally Davies ha lanciato l’allarme dicendo che il fenomeno della resistenza agli antibiotici è ormai una minaccia paragonabile a quella di un attacco terroristico che potrebbe far correre all’umanità un rischi catastrofici.

In un articolo intitolato:” La resistenza agli antibiotici produce un rischio assimilabile a quello dovuto al terrorismo” si afferma che “nei prossimi 10 o 20 anni alcune infezioni potrebbero divenire incurabili”.

Allo stesso modo normali interventi chirurgici di routine, nei quali è necessaria una copertura antibiotica, diventerebbero mortali per non parlare di interventi sofisticati quali i trapianti

E’ questa una situazione che i paesi dovrebbero inserire nell’elenco delle priorità da affrontare.

Ciò che sta accadendo dipende fortemente dal fatto che le casa farmaceutiche non producono un nuovo antibiotico dagli anni ’80 e, al momento ce ne sono pochissimi allo studio, visto che, da un punto di vista prettamente economico, non producono redditi come i farmaci per la depressione ad esempio o quelli per combattere la ipertensione arteriosa.

A questa causa si aggiunge l’uso “sconsiderato” che si fa degli antibiotici sia per terapie in cui non c’è reale necessità di trattamenti antibiotici, sia, come dicevamo sopra, l’uso massiccio negli allevamenti intensivi in cui l’eccesso di antibiotici usati, visto lo scarso assorbimento da parte degli animali, provoca la loro eliminazione in quantità gigantesche che finisce nei compost o vanno a contaminare direttamente le falde acquifere entrando cosi nel ciclo alimentare.

Dame Sally Davies cita dei casi noti di "super batteri", come quello dello stafilococco resistente alla meticillina, quello dell'E.coli e quello della Klebsiella.

La diffusione di questi ultimi due è triplicata negli ultimi anni ed è la causa più frequente di infezioni contratte in seguito a ricoveri in ospedale.

IN ARGOMENTO:

La lotta contro i super batteri resistenti agli antibiotici

Passo avanti contro i resistenti

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo