Ticket sanitari, forse non ci sarà l'aumento previsto per il 2014


Saranno introdotti i nuovi ticket sanitari come previsto per il 2014? Staremo a vedere. Il governo incasserebbe 2 miliardi di euro grazie al nuovo aumento, occorre trovare il modo di recuperarli.

L'ipotesi c'è, e ci stanno lavorando il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni.

Vasco Errani,  presidente della Conferenza delle Regioni, ha già fatto sapere di aver detto al governo che "introdurli per due miliardi per noi è insostenibile". Errani ha sostenuto la necessità di "rilanciare il Patto per la salute", ormai scaduto, "ma - ha aggiunto - servono le condizioni economiche".

L'aumento dei ticket è un provvedimento contenuto nella manovra estiva, ma i risparmi di spesa ottenuti nel 2012, ed è questa la posta in gioco, potrebbero compensare il mancato introito derivante dal nuovo aumento.

Un fatto positivo è l'apertura al confronto manifestata dal governo, ha spiegato Errani. "Da parte del Governo c'è stata una disponibilità positiva che tuttavia chiede concretezza", ha poi chiarito il governatore.

Anche il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, lascia ben sperare. Dopo l'incontro con il governo ha parlato su Facebook di "aperture importanti" riferendo che Enrico Letta "è impegnato a eliminare lo scatto dei ticket per due miliardi dal 2014".

Balzello dopo balzello il costo del ticket sanitario, in alcuni casi, è più salato del conto di una struttura sanitaria privata. In molti casi i cittadini preferiscono rivolgersi ai privato proprio per questo motivo.

In questi ultimi mesi il sistema dei ticket è stato al centro di alcune proposte. Quella del ministro Balduzzi che aveva ipotizzato una franchigia commisurata al reddito, e quella di Pier Luigi Bersani che in campagna elettorale aveva proposto l'eliminazione dei ticket sulle visite specialistiche.

Secondo un recente studio dell'Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi sanitari Regionali) è emerso il super ticket sull'assistenza specialistica, introdotto da Tremonti nel 2011, ha fallito i suoi scopi. Degli 830 milioni attesi ne sono stati incassati 24.

29 maggio 2013

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo