Tumori, l'errata alimentazione è responsabile del 30% dei casi

Secondo l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) il 30% dei tumori diagnosticati nel nostro Paese sono legati ad una alimentazione errata e più in generale a stili di vita non sani.

Un problema che colpisce anche la Puglia, ad esempio, in cui ogni anno vengono registrati 15.000 nuove diagnosi di tumori, ed 8.000 decessi a causa di patologie tumorali, nonostante sia una Regione nella quale il regime alimentare detto dieta mediterranea abbia una delle sue roccaforti.

Nel corso del convegno che avrà inizio domani 13 Settembre presso il Castello Imperiali di Francavilla Fontana (Brindis) e che è intitolato: ”Alimentazione, stili di vita e cancro: la parola agli esperti”, verrà evidenziato come una alimentazione corretta, insieme ad uno stile di vita proprio della dieta mediterranea e cioè il sedersi a tavola ad orario regolare, mangiare quantità limitate di cibo e soprattutto fare attività fisica regolarmente, può essere di aiuto nel diminuire il rischio delle patologie tumorali.

Mentre il contrario, l’abbandono di questa dieta che è parte delle nostre tradizioni a favore di regimi alimentari provenienti da altre regioni del mondo, può creare problemi.

C’è da aggiungere che la dieta mediterranea funziona se ad essa si associa uno stile di vita sano.

In altre parole, il mangiare con regolarità le verdure che possono esercitare un'azione protettiva nei confronti del tumore del polmone, non danno alcun beneficio reale se la persona è un accanito fumatore.

Saverio Cinieri, Direttore della Divisione di Oncologia Medica e Breast Unit della ASL di Brindisi, ha dichiarato che nel corso del convegno verrà evidenziato che il 25% dei casi di cancro del colon-retto, cosi come il 15% di quelli alla mammella ed una percentuale di circa il 10% dei tumori che interessano la prostata, il pancreas e l’endometrio potrebbero essere evitati avendo a modello la dieta mediterranea e lo stile di vita salutare.

Nel convegno sul rapporto tra tumori e la dieta mediterranea interverranno anche nutrizionisti e cuochi che per la prima volta saranno relatori ad un convegno medico, parlando del cibo dal punto di vista di chi lo studia e di chi lo cucina.

Ci sarà tra gli altri Francesco Nacci chef di un famoso ristorante di Ostuni che parlerà del tema dei “prodotti a KM zero”.

di Antonio Luzi

Pubblicato il 12/9/2013

IN ARGOMENTO:

Alimentazione e salute

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo