Ostetriche e mamme in piazza a difesa dell'allattamento

Sit-in oggi, mercoledì 14 novembre davanti a Montecitorio (ore 10.30), di un gruppo di genitori e ostetriche in difesa del diritto di allattare al seno.

L'iniziativa, promossa da "Ibfan", "La leche league", Lega per l'allattamento materno; Aicpam, Associazione italiana consulenti professionali in allattamento materno; Mami, Movimento allattamento materno italiano, è volta ad ottenere dal governo, la piena attuazione del codice internazionale (sottoscritto da tutti i Paesi europei) sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno emanato da Oms e Unicef nel 1981, allo scopo di proteggere la salute dell'infanzia, sanzionando la scorretta commercializzazione e ogni forma di promozione dei sostituti del latte materno, anche sulle cosiddette riviste di puericultura.

"Il latte materno" - si legge nel Manifesto per la difesa dell'allattamento al seno redatto da Ibfan Italia, la Rete internazionale per l'alimentazione infantile e sottoscritto da numerosi gruppi e associazioni - è un bene comune che la natura ha affidato in gestione alle donne.

Solo le donne possono decidere se, dove, quando, come, quanto e quanto a lungo allattare. Nessuno dovrebbe sostituirsi a loro o interferire con la loro indipendenza.

Tanto meno chi è mosso da fini commerciali e di profitto e vorrebbe sostituire il latte materno con latti artificiali e altri alimenti e bevande, o chi vende gli strumenti per somministrare questi prodotti: biberon e tettarelle".

"Entro il 31 dicembre 2007 - dichiarano in una nota le associazioni promotrici - il governo italiano dovrà  varare una nuova direttiva europea (la 2006/141/CE del 22 dicembre 2006), che comporterà  una profonda revisione della disciplina vigente in materia. Sarà  finalmente l'occasione per dettare regole chiare e precise sulla pubblicità  e l'etichettatura dei sostituti del latte materno. E porre un freno agli episodi di conflitto di interessi tra sistemi sanitari e aziende".

Durante il sit-in ( si può aderire anche online all'indirizzo www.reteromanaconsumocritico.org) si terrà  una raccolta di firme a sostegno dell'iniziativa che saranno poi consegnate al presidente della Camera, Fausto Bertinotti. Una delegazione delle associazioni promotrici chiederà  inoltre di essere ricevuta dalla ministra della Salute Livia Turco.
Delt@

Link in argomento:
Allattamento materno

Pagina pubblicata il 14 novembre 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo