Obesità, il sindaco fa la legge e vieta le bevande extralarge


La notizia è che il sindaco di New York, Michael Bloomberg, vuole vietare la vendita delle bibite extralarge nei bar, cioè quelle bibite che misurano più di mezzo litro circa e che hanno più di 25 calorie ogni 250 cc e che magari fanno risparmiare un po'.

Assomiglia a quella cosa che ci diceva la mamma "prendine un po', e poi vedi se ne vuoi ancora".

Alcuni hanno protestato, la libertà personale per gli anglosassoni è un bene primario e ognuno ha il diritto di fare come crede. D'altra parte lo sconto sulle grandi confezioni di junk food è un modo di spingere all'acquisto non del tutto corretto, ed esistono leggi per la pubblicità ingannevole contro  le scorrettezze nei confronti degli acquirenti... per carità, lo fanno tutti, paghi tre prendi due, ma magari avevi bisogno solo di uno e una volta che lo hai comprato te lo mangi... o te lo bevi.

L'obesità è però un problema di salute mondiale. Colpisce i poveri, i paesi sottosviluppati (quando non sono così poveri da non potersi permettere neanche l'obesità) i bambini. Si accompagna il più delle volte a malnutrizione, mancano vitamine, proteine, grassi nobili.

La frutta, che dovrebbe essere la maggiore fonte di zucchero nell'alimentazione quotidiana, la verdura, i legumi.

Pubblicità


Dipende nella grande maggioranza dei casi da abuso di carboidrati semplici,come lo zucchero contenuto nelle bevande, prive di fibra, nei dolci e nei farinacei, che, alzando rapidamente la glicemia alzano l'insulina, maggior responsabile dell'accumulo di adipe sull'addome e altrove e dell'innalzamento dei grassi cattivi nel sistema cardiovascolare.

E così mentre gran parte del mondo sviluppato istruito e benestante segue diete  che hanno proprio come oggetto la riduzione del consumo degli zuccheri e studia, legge, si informa, va in palestra e segue programmi di benessere, e d'altra parte il terzo mondo in gran parte muore ancora di fame, in mezzo troviamo  il gruppo del terzo mondo che i paesi occidentali hanno in casa propria, e che subisce  malattie cardiovascolari e degenerative legate a questa dipendenza dagli zuccheri definita da molti come una vera e propria tossicodipendenza.

Paradossalmente però la soluzione a questo problema è la cultura. Più è alto il tuo titolo di studio, e meno rischi di diventare obeso, e meno rischiano i tuoi figli.

Avere scuole pubbliche di cattiva qualità, o che espellono sistematicamente i ragazzi delle classi svantaggiate è la vera causa di quest'epidemia.

E non serve il corso di educazione alimentare, anche la poesia o il teatro, o la musica, proteggono i ragazzi dall'obesità perché insegnano la cura di sé, del proprio spirito, dal quale discende la cura del corpo e migliorano l'autostima.

Chissà se a Bloomberg qualcuno gliel'ha detto.

Poi certo esistono i problemi veri, la bulimia, la depressione. Ma anche a quelli il divieto di comprare mezzo litro di aranciata non gli serve.

Insomma è un po' come lavare le foci di un fiume mentre alla fonte versano scarichi industriali.. un lavoro inutile.

Lisa Canitano

La celiachia

Colesterolo: cause, sintomi, diagnosi e cura

Indice Glicemico per gli alimenti

Le diete dimagranti

Alimentazione

Reflusso gastroesofageo: sintomi, cause e cura

5 giugno 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo