Gastrite: cosa mangiare

Gastrite: cosa mangiare

Tutte le forme di gastrite hanno come denominatore comune l'infiammazione del rivestimento dello stomaco. Quindi, a prescindere dal tipo di trattamento farmacologico, è importante come e cosa si mangia.

In generale, è fondamentale non ingerire cibi e bevande che possano ritardare la guarigione o peggiorare le condizioni dello stomaco. Pertanto, seguire una dieta adeguata è uno degli strumenti per curare la gastrite. In linea generale, la dieta per la gastrite deve essere composta da alimenti che non irritino lo stomaco, che "assorbano" i succhi gastrici, che non aumentino l'infiammazione, che riducano le secrezioni gastriche.

Indicazioni generali

A tavola è importante adattarsi a poche e semplici regole:

  • Non restare a digiuno, fare pasti ad orari regolari e non troppo vicini al momento di andare a letto;
  • Non eccedere nelle quantità durante il pasto, è meglio mangiare poco e spesso (usare la frutta come spuntino);
  • Masticare bene, la digestione inizia con la masticazione. Non ingoiare grossi bocconi;
  • Dopo il pasto non sdraiatevi o restate seduti a lungo, meglio una passeggiata;
  • Bere spesso acqua (non di frigorifero), soprattutto se siete digiuni.
  • Non mangiare alimenti grassi.
  • Lessate le verdure (in modo che sia morbide e non danneggino nel transito la parete gastrica).
  • I legumi possono essere inseriti nella dieta, a patto però che non creino problemi di digestione, di gonfiore addominale o di flatulenza (magari, passateli o eliminate la buccia).
  • Nell'assunzione di carboidrati e proteine prediligere ad ogni pasto un solo tipo (se mangiate il pane, evitate la pasta o il riso; se mangiate pesce, evitate la carne o le uova).
  • Evitare cibi elaborati, la cottura deve essere semplice (cibi bolliti, cotti al vapore o al forno, alla piastra o al cartoccio).
  • No ai fritti.
  • Evitate le uova, se proprio non potete farne a meno preparatele alla coque o in camicia.
  • Privilegiare frutta a basso tenore acido (evitare quella che aumenta l'acidità).
  • Condire con olio extra vergine di oliva a crudo, evitare salse elaborate o fondi di cottura.

Alimenti da evitare

La sensibilità ai vari alimenti può variare da persona a persona, in generale se si soffre di gastrite è bene evitare salumi, alcol, caffè, the, cioccolata (contengono sostanze stimolanti che possono aggravare i sintomi di reflusso), bevande gassate, ma anche i succhi di frutta, formaggi perché sono grassi o piccanti o fermentati (aumenterebbe la quantità di acidi gastrici). Evitare anche gli alimenti inscatolati, ad esempio carne, pesce, brodi, zuppe, sottaceti. Niente fritti, ovviamente.

  • Frutta: Limoni e limonate, arance e succhi di arancia, di pompelmo o di mirtillo, kiwi, ribes e frutta secca (grassi e proteine aumentano i tempi di digestione).
  • Verdure: Pomodori, patate fritte, cipolle crude, aglio, peperoni, purè di patate (se c'è il burro), verdure crude.
  • Carboidrati: Le paste asciutte con pomodoro o formaggi.
  • Latte, latticini e derivati: Gelati, frullati, panna (acida), gorgonzola, provola piccante e pecorino.
  • Carni ed altri piatti: carni grasse, maiale, carni in scatola e insaccati, pollo fritto e con la pelle.
  • Pesce: sgombro, salmone, anguilla, tonno sott'olio.
  • Grassi: Condimenti cremosi per l'insalata (es. salsa rosa).
  • Bevande: Superalcolici, vino, caffè e the.

Alimenti a rischio

Da consumare con molta moderazione, a seconda della sensibilità individuale:

  • Frutta: ciliege, mele, mirtilli, pere, pesche, agrumi, fragole, uva;
  • Verdure: Crauti, cipolle cotte, porri, scalogno.
  • Latte, latticini e derivati: Latte scremato o parzialmente scremato, mozzarelle, formaggi (quelli a pasta dura).
  • Carni ed altri piatti: Burro di arachidi, manzo macinato magro, insalate di pollo, uova al tegamino o strapazzate, tonno, prosciutto, fagioli lessi.
  • Bevande: aperitivi senza alcol, birra analcolica.

Chi soffre di gastrite deve evitare pietanze troppo elaborate, il consumo di grassi, aglio, aceto, salse e spezie piccanti va rimandato a momenti migliori.

Per quanto riguarda il latte, è meglio scegliere quello scremato, quindi con pochi grassi. L'assunzione di latte può dare sollievo in quanto si tratta di un alimento alcalino, ma è bene non abusare poiché stimola la secrezione dei succhi gastrici.

Alimenti consentiti

  • Frutta: Banane.
  • Verdure: Fagiolini, patate al forno, broccoli, piselli, carote, cavoli, carciofi, bietole, finocchi, asparagi.
  • Carboidrati: Dolci di riso, cereali a base di crusca o avena, pane integrale, bianco o con farina di mais, riso integrale o bianco, gallette, cracker, cuscus, fette biscottate, grissini.
  • Latte, latticini e derivati: panna magra, feta, ricotta, yogurt (scremato).
  • Grassi: olio extravergine di oliva come condimento per l'insalata
  • Bevande: acqua minerale, succhi di frutta (ma non di frutti acidi), caffè d'orzo.

IN ARGOMENTO:

Gastrite: quali sono i sintomi, le cause e come si cura

Gastrite acuta: cosa mangiare

Reflusso gastroesofageo: sintomi, cause e cura

Disturbi gastrici, reflusso gastro esofageo. Il fucus o alga marina

Aerofagia, meteorismo e flatulenza: cosa fare?

Aggiornamento 15 aprile 2019

Alimenti e cibo

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo