Aerofagia, meteorismo e flatulenza: cosa fare?

I disturbi da aerofagia (aria nello stomaco, eruttazioni), da meteorismo (gas nello stomaco o nell’intestino) o da flatulenza (espulsione di gas attraverso l’ano) sono abbastanza comuni.

Aerofagia, meteorismo e flatulenza: cosa fare?

Tuttavia eruttazioni o flatulenze - che possono essere accompagnate da dolore o distensione gastrica - possono occasionalmente interferire con la vita di tutti i giorni. In via generale non sono i sintomi di una seria patologia ma di una errato stile di vita. In questo caso è sufficiente correggere gli errori che si fanno. Vediamo quindi cosa fare per ridurre i disturbi e quando, invece, ricorrere al parere di un medico.

Aerofagia (eruttazione)

L’eruttazione è causata da un eccesso di aria che si immette con la deglutizione. In genere, si tratta di aria che si accumula nell’esofago senza raggiungere lo stomaco. E’ possibile ingoiare aria in eccessiva quantità mentre si mangia o si beve troppo velocemente. Ma anche quando si parla durante il pasto o masticando spesso dei chewing gum o succhiando caramelle o fumando o bevendo bibite gassate.

Anche chi soffre di reflusso gastroesofageo (GERD), che può aumentare la deglutizione, può andare incontro a eruttazione eccessiva.

L’eruttazione eccessiva può essere causata anche dalla gastrite (infiammazione del rivestimento dello stomaco) o da un'infezione da Helicobacter pylori, il batterio responsabile di alcune ulcere gastriche. In questi casi l'eruttazione può essere accompagnata da altri sintomi, come il bruciore di stomaco o il dolore addominale.

Come ridurre l’eruttazione:

Mangiare e bere lentamente

Aiuta ad inghiottire meno aria

Evitare bevande gassate e birra

Rilasciano il biossido di carbonio.

Evitare chewing gum e caramelle

Fanno deglutire molto più spesso del normale aumentando l’ingestione di aria.

Non fumare

Insieme alle sostanze nocive ed il fumo s’inala anche aria.

Controllare la protesi odontoiatrica

Possono causare un’eccessiva ingestione di aria durante i pasti o quando si beve.

Fare movimento

Dopo il pasto, anche una breve passeggiata può essere utile.

Trattare il bruciore di stomaco

Se è occasionale e lieve esistono in commercio molti farmaci antiacido da banco. Ovviamente, se il bruciore allo stomaco persiste è necessario consultare il medico ed assumere la terapia che sarà prescritta.

Flatulenza: gas nell'intestino

Il gas nell'intestino tenue o nel colon è tipicamente causato dalla fermentazione o digestione di cibo non digerito, come alcuni zuccheri (carboidrati) o fibre vegetali o da batteri presenti nel colon. Tra le altre cause della formazione di gas ci sono poi alcuni componenti degli alimenti, come il glutine o lo zucchero contenuto nei latticini e nella frutta, che il sistema digestivo non riesce a distruggere completamente.

Altre fonti di gas intestinale possono includere:

  • Disturbi digestivi, come intolleranza al lattosio o al fruttosio o malattia celiaca
  • Cambiamento nei batteri nell'intestino tenue
  • Residui di cibo nel colon
  • Insufficiente assorbimento di carboidrati, che può alterare l'equilibrio di batteri utili nel sistema digestivo
  • Stitichezza, che facilita la fermentazione dei residui di cibo che permangono più a lungo nel colon

Come prevenire l'eccesso di gas:

Eliminare determinati alimenti

Tra gli alimenti più colpevoli dell’eccesso di gas troviamo lenticchie, fagioli, piselli, funghi, broccoli, cavoli, cavolfiore, cipolle, birra, bevande gassate, alcuni alimenti integrali ed alcuni tipi di frutta. Il suggerimento è quello di eliminare un elemento per volta in modo da individuare il responsabile.

Leggere le etichette

Se si ha l’impressione che il problema risieda dei prodotti lattiero-caseari, è possibile soffrire di un certo grado di intolleranza al lattosio. In questo caso il suggerimento è quello di fare attenzione a quello che si mangia e di provare con alimenti a basso contenuto (o privi) di lattosio. Attenzione, anche alcuni carboidrati presenti negli alimenti senza zucchero (sorbitolo, mannitolo e xilitolo) possono causare un aumento di gas.

Mangiare cibi con pochi grassi

I grassi rallentano il processo digestivo consentendo al cibo di fermentare.

Interrompere temporaneamente gli alimenti ricchi di fibre

La fibra è molto importante e procura molti vantaggi alla salute, tuttavia il cibo ricco di fibre è anche una causa di gas in eccesso. Il suggerimento è quello di interrompere per un breve periodo e di riprendere lentamente aggiungendo le fibre alla dieta.

Provare farmaci da banco

Esistono prodotti che aiutano a digerire il lattosio.

Gonfiore

In genere le persone descrivono i propri sintomi addominali definendoli gonfiore, anche quando i sintomi avvertiti non trovano sollievo eruttando o espellendo il gas intestinale.

In effetti non è stata ancora compresa la connessione tra gas intestinale e gonfiore. Molte persone che descrivono i sintomi di gonfiore non hanno più gas nell'intestino rispetto alle altre persone. Ci sono poi casi di persone, in particolare quelle con sindrome dell'intestino irritabile o ansia, che possono avere una maggiore sensibilità ai sintomi addominali e al gas intestinale, piuttosto che avere una quantità in eccesso.

In ogni caso, il gonfiore può essere risolto mettendo in atto dei cambiamenti comportamentali in grado di ridurre le eruttazioni o cambiando il tipo di dieta per ridurre la flatulenza.

Quando andare dal medico

In via generale, la sintomatologia sopra descritta si risolve da sola con pochi cambiamenti dello stile di vita o dell’alimentazione. In genere l’eruttazione eccessiva, la flatulenza e il gonfiore non segnalano un importante problema di salute. Tuttavia, bisogna ricorrere al medico se i cambiamenti non risolvono i sintomi e in modo particolare nei seguenti casi:

  • Dolore addominale persistente o grave
  • Mutazione del colore delle feci
  • Diarrea
  • Feci sanguinolenti
  • Perdita di appetito o rapita sensazione di sazietà
  • Fastidio al petto
  • Perdita di peso non voluta

IN ARGOMENTO:

Gastrite: cosa mangiare

15 aprile 2019

Medicina al femminile

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo