Asportare le ovaie?

In questo articolo ci spiegano perché la frase “togliamo pure le ovaie, tanto non le servono a niente, al massimo si ammalano” non è vera.

Asportazione delle ovaie

Potete far leggere questo articolo al ginecologo che ve lo propone e discutere con lui/lei i pro e i contro. La conclusione dell’articolo è che i benefici dell’asportazione sono pochi (anche se ci sono) rispetto ai danni che sono tanti.

Ogni donna ha il diritto di decidere a quale effetto collaterale preferisce andare incontro, e a ricevere un’informazione adeguata.

Se avete deciso di togliere l’utero per una causa benigna pensate bene se volete rimuovere l’ovaio e poi fate la vostra scelta.

Isterectomia con salpingo-ovariectomia bilaterale elettiva


Ogni anno, negli Stati Uniti vengono eseguite più di 600.000 isterectomie. In circa il 50% di questi casi, anche le ovaie vengono rimosse elettivamente. Quelli a favore dell'ovariectomia sostengono che questo può prevenire le malattie ovariche più avanti nella vita, come il cancro ovarico, che comporta un rischio dell'1,3% nel corso della vita.

Inoltre, si sostiene che le ovaie della menopausa non siano più sufficientemente attive dal punto di vista ormonale affinché la donna possa beneficiare dei suoi ormoni (principalmente estradiolo).

Gli anni della menopausa sono caratterizzati dai sintomi e dalle conseguenze tipici dell'ipoestrogenismo.
 L'ovaio perimenopausale/ menopausale, tuttavia, non è completamente inattivo e il brusco cambiamento nella secrezione ormonale dopo ovariectomia può essere associato a importanti effetti avversi sulla salute.


Conseguenze dell’asportazione delle ovaie.


Il tasso di asportazione delle ovaie durante con l'asportazione dell’utero aumenta con l'età; i tassi sono più alti tra le donne di età compresa tra i 45 ei 54 anni. La decisione di sottoporsi all’asportazione delle ovaie è spesso influenzata da una storia personale o familiare di cancro al seno o alle ovaie.


La revisione ha tratto le seguenti conclusioni:


  • La mortalità per tutte le cause (cancro ovarico / mammario rispetto a malattie cardiovascolari) è più alta dopo asportazione delle ovaie, rispetto alla conservazione ovarica. La terapia sostitutiva con estrogeni riduce il rischio di mortalità per tutte le cause. Per quanto riguarda la mortalità per tutte le cause, le donne sembrano beneficiare della conservazione ovarica fino all'età di 65 anni.

  • L’asportazione è associata a un minor rischio di cancro ovarico. Il rischio di cancro al seno si riduce anche quando l’asportazione delle ovaie viene fatto prima della menopausa naturale. Tuttavia, il rischio di morte per qualsiasi cancro è inferiore nelle donne le cui ovaie sono conservate.

  • Diversi studi (ma non tutti) hanno dimostrato che il rischio di malattie cardiovascolari è maggiore tra le donne che hanno subito un’asportazione delle ovaie. Più giovane è la donna al momento, maggiore è il rischio. La terapia sostitutiva con estrogeni è associata a un minor rischio di malattie cardiovascolari.

  • I disturbi cognitivi e la demenza sono più comuni tra coloro che sono sottoposti ad asportazione delle ovaie, specialmente se la procedura viene eseguita prima dei 50 anni. La terapia sostitutiva con estrogeni è associata a un declino cognitivo più lento.

  • L'isterectomia può essere utile per il funzionamento sessuale (p. Es., Se eseguita per fibromi di grandi dimensioni), ma l’asportazione delle ovaie può influire negativamente su ciò causando secchezza vaginale e diminuzione della libido.

  • Il rischio di osteoporosi e fratture correlate aumenta dopo l’asportazione delle ovaie, specialmente se eseguita in donne più giovani. La sostituzione degli estrogeni offre una certa protezione.

Valutazione


Come risultato della perdita dei follicoli, la menopausa naturale viene raggiunta tipicamente intorno ai 50 o 51 anni di età.

Questo è accompagnato da importanti cambiamenti nella secrezione dell'ormone ovarico; la capacità secretoria ciclica di estradiolo/progesterone viene persa, ma le ovaie non si fermano completamente. Le ovaie della menopausa secernono ancora androgeni (testosterone, androstenedione) e contribuiscono a circa un terzo della sintesi androgenica totale giornaliera.

Gli androgeni sono necessari per mantenere la salute delle ossa, il funzionamento sessuale, la massa muscolare, la forza e l'energia complessiva. 
L’asportazione delle ovaie è associata a un rischio ridotto di cancro alle ovaie e al seno. Un caso di cancro ovarico viene evitato per ogni 300 procedure eseguite.

L’asportazione delle ovaie previene anche la necessità di un intervento chirurgico di massa annessiale in futuro.
Tuttavia, alcuni rischi, tra cui mortalità per cancro, osteoporosi, deterioramento cognitivo e malattie cardiovascolari, sono associati alla menopausa chirurgica. L'impatto dell'ipoestrogenismo della menopausa può essere attenuato con la terapia ormonale sostitutiva e il rischio è più elevato tra le donne in pre- e perimenopausa.


Quando si pianifica l'isterectomia per una malattia benigna, i pro e i contro dell’asportazione delle ovaie devono essere discussi con il paziente. La decisione se procedere all’asportazione deve essere personalizzata, prendendo in considerazione fattori come l'età, la storia personale o familiare di cancro e malattie cardiovascolari e l'accettazione della terapia sostitutiva con estrogeni.

Per le donne che sono più giovani e a basso rischio di cancro o malattie cardiovascolari, le ovaie dovrebbero essere mantenute.

Fonte: Medscape, Hysterectomy for Benign Conditions: Remove the Ovaries?

5 novembre 2020

Medicina al femminile

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo