Mal di testa e ormoni: cause e trattamenti

Possono essere molti i fattori che contribuiscono al mal di testa sia per gli uomini che per le donne, inclusa la storia familiare. Nelle donne, tuttavia, è possibile riscontrare in molti casi una relazione tra mal di testa e cambiamenti ormonali.

Mal di testa e ormoni

Gli ormoni estrogeni e progesterone giocano un ruolo chiave nella regolazione del ciclo mestruale e della gravidanza e possono anche influenzare le sostanze chimiche legate alla cefalea nel cervello.

Avere livelli di estrogeni stabili può migliorare il mal di testa, mentre i livelli di estrogeni che cambiano possono peggiorare il disturbo.

Anche se i livelli di ormoni fluttuanti possono influenzare i tipi di mal di testa, questo non vuol dire che la donna sia in balia dei suoi ormoni. Ci sono trattamenti e soluzioni che il medico può individuare per aiutare a curare - o prevenire - i mal di testa legati ai cambiamenti ormonali.

Durante le mestruazioni

Il calo degli estrogeni appena prima del ciclo può contribuire al mal di testa. Molte donne con emicranie riferiscono mal di testa prima o durante le mestruazioni.

Le emicranie legate al ciclo mestruale possono essere trattate in diversi modi. I trattamenti comprovati per l'emicrania sono spesso efficaci per il trattamento delle emicranie mestruali. Questi includono:

Ghiaccio

Tenere un panno freddo o un impacco di ghiaccio nell'area dolorosa sulla testa o sul collo. Avvolgere l'impacco di ghiaccio in un asciugamano per proteggere la pelle.

Esercizi di rilassamento

Provare gli esercizi di rilassamento per ridurre lo stress.

Biofeedback

Il biofeedback può migliorare il mal di testa aiutando a monitorare il modo in cui il corpo risponde allo stress.

Agopuntura

L'agopuntura può migliorare il mal di testa e aiutare il rilassamento.

Antidolorifici da banco

Il medico può raccomandare di assumere farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), come naproxen sodico o ibuprofene, o altri. Questi farmaci possono alleviare il dolore subito dopo l'inizio del mal di testa.

Triptani

Sono farmaci specifici per il trattamento dell’emicrania. Il medico li può prescrivere in caso di attacchi di una certa intensità. I triptani spesso alleviano il dolore entro due ore e aiutano a controllare il vomito.

FANS con triptani

Alcune donne possono assumere una combinazione di FANS e triptani per alleviare il dolore da emicranie mestruali (sempre sotto controllo medico).

Altri farmaci antidolorifici

A volte il medico può suggerire altri farmaci antidolorifici, come la diidroergotamina, un principio attivo utilizzato nel trattamento delle emicranie con o senza aura e dell'emicrania a grappolo. Questi farmaci non possono essere presi in combinazione con i triptani.

Trattamento preventivo

Se durante il mese si verificano più episodi debilitanti di cefalea il medico può raccomandare un trattamento preventivo con FANS o triptani.

Se il ciclo mestruale è regolare, può essere più efficace prendere farmaci preventivi contro il mal di testa pochi giorni prima del ciclo e continuare fino a due settimane successive.

Alle donne che soffrono di emicrania durante il ciclo mestruale o che hanno periodi irregolari, il medico può consigliare l’assunzione di farmaci preventivi ogni giorno.

I farmaci giornalieri possono includere beta-bloccanti, anticonvulsivanti, calcio antagonisti, antidepressivi o magnesio. Il medico potrebbe anche prendere in considerazione le iniezioni mensili di un anticorpo monoclonale peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP) per prevenire il mal di testa, specialmente se altri farmaci non sono efficaci.

L’adozione di uno stile di vita, come ridurre lo stress, non saltare i pasti, una buona alimentazione e fare attività fisica regolarmente, può anche aiutare a ridurre la frequenza, la durata e la gravità delle emicranie.

Uso della contraccezione ormonale

I metodi di contraccezione ormonale, come pillole anticoncezionali, cerotti o anelli vaginali, possono modificare i tipi di cefalea esistenti - il mal di testa può migliorare o peggiorare, o rimanere a volte lo stesso.

Per alcuni, la contraccezione ormonale può aiutare a ridurre la frequenza e la gravità delle emicranie legate al ciclo riducendo al minimo il calo di estrogeni associato al ciclo mestruale.

L'uso della contraccezione ormonale per prevenire le emicranie legate al ciclo mestruale può essere indicato per le donne che non utilizzano altri metodi contraccettivi.

In alcuni casi, le donne possono soffrire di emicrania quando iniziano con la contraccezione ormonale. In questo caso è necessario interessare il medico.

In genere, per il controllo delle emicranie con l’utilizzo della contraccezione ormonale i medici suggeriscono quanto segue:

  • Utilizzare una confezione di pillola anticoncezionale mensile con meno giorni inattivi (placebo).
  • Eliminare completamente i giorni del placebo dalla maggior parte dei mesi assumendo pillole per il controllo delle nascite estro-progestiniche a ciclo continuo.
  • Utilizzare le pillole anticoncezionali che hanno una dose inferiore di estrogeni per ridurre il calo di estrogeni durante i giorni del placebo.
  • Assumere FANS e triptani durante i giorni del placebo.
  • Prendere una dose bassa di pillole di estrogeni o indossare un cerotto per estrogeni durante i giorni del placebo.
  • Utilizzare un cerotto cutaneo contenente estrogeni durante i giorni del placebo se si utilizza il cerotto per il controllo delle nascite.
  • Prendere la “mini pillola” se non si possono assumere pillole anticoncezionali per il controllo delle nascite per altri vari motivi. Si tratta di una pillola anticoncezionale progestinica alternativa alla pillola anticoncezionale estrogeno-progestinica orale .

Durante la gravidanza

I livelli di estrogeni aumentano rapidamente all'inizio della gravidanza e rimangono elevati durante tutta la gravidanza. Le emicranie spesso migliorano o addirittura scompaiono. Tuttavia, il mal di testa da tensione di solito non migliorerà, poiché non è influenzato dai cambiamenti ormonali.

Se si soffre di mal di testa cronico, prima di rimanere incinta è meglio informarsi con il medico in merito ai farmaci e le terapie che possono aiutare durante la gravidanza. Molti farmaci contro il mal di testa possono avere effetti dannosi o sconosciuti su un feto in via di sviluppo.

Dopo il parto, la brusca diminuzione dei livelli di estrogeni - insieme allo stress, alle abitudini alimentari irregolari e alla mancanza di sonno - può provocare nuovi episodi di mal di testa.

Anche se ci vuole comunque cautela nell’assunzione di farmaci contro il mal di testa in allattamento, certamente ci sono più opzioni di quelle disponibili durante la gravidanza.

Durante la premenopausa e la menopausa

Per molte donne che hanno avuto mal di testa ormono-correlato, l'emicrania può diventare più frequente e grave durante la premenopausa - gli anni precedenti alla menopausa - perché i livelli ormonali aumentano e diminuiscono in modo disuguale.

Per alcune donne, l'emicrania migliora quando i loro periodi mestruali si fermano, ma i mal di testa spesso peggiorano. Se il mal di testa persiste dopo la menopausa, si può continuare a prendere i farmaci e utilizzare altre terapie.

La terapia ormonale sostitutiva, che a volte viene usata per trattare la premenopausa e la menopausa, può peggiorare il mal di testa in alcune donne, migliorare il mal di testa in altre o non produrre cambiamenti.

Se si sta assumendo una terapia ormonale sostitutiva, il medico può raccomandare un cerotto cutaneo agli estrogeni. Il cerotto fornisce un apporto di estrogeni basso e costante, che è meno probabile che aggravi il mal di testa.

Se la terapia ormonale sostitutiva peggiora il mal di testa, il medico può abbassare la dose di estrogeni, passare a una diversa forma di estrogeni o interrompere la terapia ormonale sostitutiva.

IN ARGOMENTO:

Mal di testa e antidolorifici, quello sbagliato e l'abuso accentuano il dolore

21 marzo 2019

Medicina al femminile

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo