Diete: Ridurre i carboidrati per bruciare più calorie

Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista medica The BMJ, le persone in sovrappeso che hanno perso peso con una dieta a basso contenuto di carboidrati hanno bruciato circa 250 calorie in più al giorno rispetto a quelle che hanno seguito una dieta ricca di carboidrati.

La ricerca ha coinvolto 164 soggetti, secondo gli studiosi dimostra che “non tutte le calorie sono uguali per l’organismo, e che limitare i carboidrati potrebbe essere una strategia migliore per la perdita di peso a lungo termine rispetto alla limitazione delle calorie".

Insomma, come spiegato da David Ludwig, del Centro per la prevenzione dell’obesità di Boston, una dieta povera di carboidrati "può migliorare i risultati del trattamento dell'obesità".

Secondo Ludwig, la ricerca approfondisce uno dei problemi più fastidiosi nella perdita di peso: quando il peso cala, il corpo reagisce, brucia meno calorie e ci bombarda con segnali di fame. Praticamente, secondo il ricercatore, "è una ricetta per il fallimento".

Perché il corpo reagisce come se stesse morendo di fame quando chiaramente non lo è? Questa è la domanda che si pone lo studio in questione. Secondo Ludwig ed altri ricercatori la risposta sta nel modello insulina-carboidrati, la teoria che i carboidrati trasformati come il pane bianco inneschino cambiamenti ormonali che portano alla fame, rallentamento metabolico e aumento di peso.

I carboidrati trasformati si digeriscono rapidamente, aumentando i livelli di insulina, ha spiegato Ludwig. L'insulina, a sua volta, programma le cellule di grasso per immagazzinare le calorie in eccesso. Quando le calorie sono bloccate nelle cellule adipose, il cervello non può percepirle e pensa che il corpo abbia bisogno di più cibo.

Gli autori dello studio hanno collaborato con la Framingham State University, dove 164 persone in sovrappeso - studenti, personale, docenti e membri della comunità - hanno accettato di mangiare solo il cibo previsto dagli studiosi.

La ricerca è durata 20 settimane e i partecipanti sono stati suddivisi in tre gruppi in modo casuale. Un gruppo ha utilizzato un’alimentazione che includeva il 20% di carboidrati, un altro il 40% e l’ultimo il 60%.

Ciascuna dieta conteneva poi almeno il 20% di proteine con la porzione rimanente composta da grassi. Le diete utilizzavano cibi sani e erano il più possibile simili, ha spiegato Ludwig. L'obiettivo di questa fase era quello di mantenere la perdita di peso.

Quelli della dieta a basso contenuto di carboidrati hanno bruciato da 209 a 278 calorie in più al giorno rispetto a quelli con la dieta ad alto contenuto di carboidrati, una differenza che porterebbe a una perdita di peso di circa 10 chilogrammi nell'arco di tre anni se i ricercatori non intervenissero per mantenere il peso.

E l'effetto è risultato maggiore per i partecipanti che producevano alti livelli di insulina in risposta ai carboidrati; hanno bruciato da 308 a 478 calorie in più al giorno con una dieta a basso contenuto di carboidrati rispetto a quella ad alto contenuto di carboidrati.

Nel corso dello studio il livello di attività fisica praticata dai partecipanti è stato piuttosto omogeneo, anche se il gruppo che seguiva la dieta a basso contenuto di carboidrati ha mostrato di prediligere un’attività fisica più vigorosa.

Ad ogni modo, l’autore ha spiegato l'esercizio era solo una componente minore dell'effetto totale sulle calorie bruciate.Ludwig  ha infine spiegato che "Questo è uno studio, quindi i risultati devono essere replicati ed esaminati in una popolazione più ampia, anche se abbiamo avuto una sufficiente varietà demografica nei nostri partecipanti".

"Abbiamo bisogno di vedere come questo effetto potrebbe giocare in altri studi, come le altre popolazioni risponderebbero", ha concluso il ricercatore.

IN ARGOMENTO:

Le diete dimagranti

Diabete: alimentazione, diete e attività fisica

23 novembre 2018

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo