Cerca nel sito

Guardasil: il vaccino contro il Papilloma virus - HPV

Vaccino contro il virus Hpv, relazione di valutazione pubblica europea (EPAR) - GARDASIL - Sintesi destinata al pubblico

hpv, vaccino papilloma virus

Il presente documento è la sintesi di una relazione di valutazione pubblica europea (EPAR). Le EPAR illustrano il modo in cui il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP), basandosi sull'esame di studi esistenti, è giunto a formulare raccomandazioni sulle condizioni d'uso di un medicinale. Per maggiori informazioni riguardanti le proprie affezioni mediche o questa terapia, si prega di leggere il foglietto illustrativo (accluso all'EPAR) oppure di consultare il proprio medico curante o farmacista. Per maggiori informazioni basate sulle raccomandazioni del CHMP, si prega di leggere la discussione scientifica (anch'essa acclusa all'EPAR). 

Che cos'è Gardasil?

Gardasil è un vaccino. Si tratta di una sospensione iniettabile contenente proteine L1 purificate per 4 tipi del papillomavirus umano (tipi 6, 11, 16 e 18).

Per che cosa si usa Gardasil?

Gardasil viene utilizzato come vaccino contro le patologie causate dal papillomavirus umano (HPV) di tipo 6, 11, 16 e 18. Gardasil è indicato per la protezione contro la displasia (crescita cellulare abnorme di tipo pretumorale) di alto grado del collo dell'utero o della vulva, il carcinoma del collo dell'utero e i condilomi (verruche genitali) provocati da queste infezioni da HPV.

L'efficacia di Gardasil è stata studiata in donne adulte di età compresa tra i 16 e i 26 anni, mentre la sua immunogenicità (ossia la sua capacità di indurre la risposta immunitaria dell'organismo all'infezione virale) è stata studiata in bambini e adolescenti di età compresa tra i 9 e i 15 anni. L'efficacia protettiva del vaccino non è stata studiata nei maschi.

Gardasil viene somministrato in accordo alle raccomandazioni ufficiali. Il medicinale può essere ottenuto soltanto con prescrizione medica.

Come si usa Gardasil?

Gardasil viene somministrato a pazienti di 9 anni di età o più, in tre dosi, lasciando trascorrere un intervallo di 2 mesi tra la prima e la seconda dose e un intervallo di 4 mesi tra la seconda e la terza dose. Nel caso in cui sia necessario un programma vaccinale alternativo, la seconda dose deve essere somministrata almeno 1 mese dopo la prima dose, e la terza dose almeno 3 mesi dopo la seconda dose.

Tutte e tre le dosi devono essere somministrate entro il periodo di 1 anno. Il vaccino viene somministrato per iniezione intramuscolare (iniezione praticata nello spessore del muscolo), preferibilmente nel braccio o nella coscia.

Come agisce Gardasil?

I papillomavirus sono virus che causano verruche e crescita abnorme dei tessuti. Esistono oltre 100 tipi di papillomavirus, alcuni dei quali associati ai tumori maligni dei genitali. I tipi di HPV 16 e 18 sono responsabili del 70% circa dei carcinoma del collo dell'utero, mentre i tipi di HPV 6 e 11 provocano circa il 90% dei casi condilomi (verruche genitali).

Tutti i papillomavirus hanno un involucro, o "capside", costituito da proteine (proteine L1). Gardasil contiene le proteine L1 purificate per 4 tipi di papillomavirus umano (i tipi 6, 11, 16 e 18). Le proteine contenute nel vaccino sono prodotte con un metodo noto come "tecnologia del DNA ricombinante", vengono cioè ottenute da un lievito in cui è stato inserito un gene (DNA) che lo rende in grado di produrre le proteine L1.

Esse vengono assemblate in "particelle virus-simili" (ossia strutture che somigliano ai virus HPV, in maniera tale che l'organismo non abbia difficoltà a riconoscerle). Inoltre, il vaccino contiene un "adiuvante" (un composto contenente alluminio) per stimolare una risposta migliore.

Quando un paziente riceve il vaccino, il sistema immunitario (che combatte le malattie) produce anticorpi contro queste proteine. Gli anticorpi aiutano a neutralizzare il virus. In caso di esposizione al virus in seguito alla vaccinazione, il sistema immunitario sarà in grado di produrre gli anticorpi più rapidamente. L'organismo sarà quindi in grado di proteggersi dalle malattie causate da questi virus.

Quali studi sono stati svolti su Gardasil?

Gli effetti di Gardasil sono stati analizzati in modelli sperimentali prima di essere studiati sugli esseri umani. I quattro studi principali sono stati condotti su oltre 20 000 donne di età compresa tra i 16 e i 26 anni. Gardasil è stato confrontato con un placebo (vaccino fittizio). Gli studi esaminavano il numero di donne che sviluppavano condilomi, lesioni genitali o crescita cellulare abnorme correlati a infezioni da HPV. Le donne partecipanti agli studi sono state successivamente tenute sotto controllo per 2-4 anni.

Quali benefici ha mostrato Gardasil nel corso degli studi?

Gardasil è risultato efficace nella prevenzione della displasia del collo dell'utero e delle lesioni genitali esterne correlate all'HPV 6, 11, 16 e 18. Prendendo in esame i risultati di tutti e quattro gli studi assieme, tra le donne che in passato non avevano mai contratto un'infezione da HPV 6, 11, 16 e 18 e che si sono sottoposte all'intero programma vaccinale, nessuna paziente trattata con Gardasil (8 487 donne) ha sviluppato lesioni displastiche di alto grado del collo dell'utero causate da HPV 16 o 18, mentre 53 delle 8 460 donne a cui è stato somministrato un placebo come vaccino hanno riportato lesioni di questo genere.

Per quanto riguarda i condilomi causati da HPV 6, 11, 16 o 18, esaminando complessivamente i risultati di tre studi, questa condizione è stata osservata in 1 paziente del gruppo vaccinato con Gardasil (7 897 donne) e in 91 pazienti del gruppo trattato con placebo (7 899 donne).

Quali sono i rischi associati a Gardasil?

Gli effetti indesiderati osservati più di frequente negli studi (in più di 1 paziente su 10) sono piressia (febbre) e reazioni in corrispondenza del punto dell'iniezione (arrossamento, dolore, gonfiore). Per la lista completa degli effetti indesiderati rilevati con Gardasil, si rimanda al foglietto illustrativo.

Gardasil non deve essere somministrato in soggetti che potrebbero essere ipersensibili (allergici) al principio attivo o a uno qualsiasi degli altri ingredienti. Se una paziente mostra segni di allergia dopo la somministrazione di una dose di Gardasil, la somministrazione delle altre dosi del vaccino deve essere interrotta. La vaccinazione deve essere rimandata nelle pazienti che presentano una malattia con febbre alta.

Perchè è stato approvato Gardasil?

Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) ha deciso che i benefici di Gardasil sono superiori ai rischi nella vaccinazione finalizzata a prevenire lesioni (CIN 2/3) e carcinomi del collo dell'utero, lesioni della vulva (VIN 2/3) e lesioni genitali esterne (condilomi acuminati) provocati da HPV 6, 11, 16 e 18, e ne ha pertanto raccomandato il rilascio dell'autorizzazione all'immissione in commercio.

Altre informazioni su Gardasil:

Il 20 settembre 2006 la Commissione europea ha rilasciato alla Sanofi Pasteur MSD SNC un'autorizzazione all'immissione in commercio per Gardasil, valida in tutta l'Unione europea.

Ultimo aggiornamento di questa sintesi: 09-2006

IN ARGOMENTO

Hpv Papilloma virus

Per approfondire:

Pap Test inutile dopo un intervento di isterectomia

pagina aggiornata il 2 settembre 2007

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Mappa dei consultori

Orari e servizi offerti

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna Resp. Gabriella Pacini

Dove trovare la ricetta

Iscriviti alla Newsletter

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

comunicazione e sito web a cura di Alessio Pierobon con la collaborazione di Francesco Scarfato - Hosting Dedicato InfinyTech.net