Pillola anticoncezionale e rischi, a chi fa bene e a chi fa male?

Cosa dice la World Health Organisation (Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS), sulla pillola anticoncezionale?

pillola anticoncezionale quali rischi

In un interessante documento intitolato "Criteri medici di eleggibilità per l'uso dei contraccettivi" del 2009 identifica quattro categorie di condizioni che permettono o sconsigliano la prescrizione dei contraccettivi orali combinati, cioè gli estroprogestinici.

Nella categoria 1 ci sono quelle condizioni che non sconsigliano mai l'assunzione della pillola anticoncezionale, nella categoria 2 quelle condizioni che potrebbero sconsigliare ma in cui i vantaggi sono superiori agli svantaggi certi o potenziali, nella categoria 3 gli svantaggi superano i vantaggi e quindi si sconsiglia l'uso, nella 4 gli svantaggi sono inaccettabili e non si devono mai utilizzare.

Non ci sono età che siano una controindicazione, né nelle adolescenti, né nelle donne adulte, e mentre le donne fumatrici devono arrestarsi a 35 anni, e smettere di fumare se vogliono continuare ad assumere la pillola, quelle che non fumano e che non hanno altre controindicazioni possono assumere la pillola fino alla menopausa.

Le donne che allattano non devono assumere estroprogestinici, in quanto si riduce la quantità di latte, e questo può influire sulla crescita del bambino; possono però assumere una pillola di solo progestinico, altrettanto efficace, e che non influisce sull'allattamento.

Le donne che non allattano possono invece assumere estroprogesinivi a partire dal 21 giorno del post partum, per non rischiare di avere effetti indesiderati legati allo stato coagulativo della gravidanza appena trascorsa.

Abbiamo già detto che l'abitudine al fumo dopo i 35 anni sconsiglia l'effetto della pillola, e se si oltrepassano le 15 sigarette il rischio diventa inaccettabile.

Anche l'ipertensione e il diabete sconsigliano l'uso della pillola, ma nelle donne con meno di 35 anni, se la pressione è ben controllata con farmaci, in accordo con il medico, si può anche considerare l'assunzione.

E' sconsigliata con forza quando ci sono dei danni vascolari da diabete, al rene o alla retina, e quando c'è una storia personale di trombosi venosa profonda o di embolia polmonare, passata o presente, e quando si deve effettuare un intervento di chirurgia maggiore, o si deve avere un'immobilità prolungata. Vedi anche: Vene varicose: sintomi, rimedi e prevenzione

Bisogna ricordare che la malattia tromboembolica è molto frequente nei paesi occidentali, ed è un'importante causa di morbilità e mortalità.

Sarà utile anche cercare di risalire ai propri parenti più che si può per evidenziare l'eventuale presenza di malattia tromboembolica in famiglia.

In caso di anamnesi positiva sarà utile effettuare lo screening per la trombofilia congenita, che non è consigliato come screening di massa.

Per lo stesso motivo non potranno prendere gli estroprogestinici le donne che abbiano avuto un ictus o una cardiopatia valvolare complicata.

In caso di cefalea, purché senza aurea, le donne sotto ai 35 anni potranno prenderla, quelle dopo i 35 meglio no, e nessuna, a nessuna età, se l'aura è presente.

No le donne che hanno il tumore della mammella e no a quelle che lo hanno curato negli ultimi cinque anni.

Non è stato evidenziato nessun aumento del rischio nelle donne che hanno una storia familiare positiva per tumore della mammella, ma quelle con il gene BRCA1 possono mostrare un lieve aumento del rischio, già peraltro molto elevato.

Sconsigliata nella colecistopatie, in corso o passate. No nell'epatite virale attiva, no nella cirrosi, assolutamente no se scompensata. No nelle donne affette da carcinoma epatico.

Nessuna novità, certo, anche rispetto ai farmaci che interferiscono con gli enzimi epatici e che non possono essere associati alla pillola, come la rifampicina, la fenitoina, la carbamazepina, i barbiturici, tuttora in uso nella malattia epilettica, il topiramato e l'oxcarbazepina.

Le donne che assumono questi farmaci non possono assumere gli estroprogestinici. Non sono dati nuovi, ma giova ripresentarli, considerato che le leggende sulla pillola aumentano ogni giorno.

Lisa Canitano

IN ARGOMENTO:

Visita ginecologica

Cistite: cause, sintomi, cure e prevenzione

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

25 aprile 2012

Argomenti Correlati

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

5 x mile a vitadidonna