Il Lavoro e diritti: presentazione


La frammentazione del mercato del lavoro e le profonde trasformazioni intervenute nell'economia e nella società italiana rendono sempre più insufficienti le forme tradizioni della rappresentanza collettiva.

Emerge con forza una tendenza che spinge i lavoratori e i pensionati ad esprimere una domanda di tutela e di servizi individuali di informazione, consulenza, orientamento.

Di fronte ai profondi cambiamenti dei processi di socializzazione, all'affermazione di nuovi bisogni sociali accanto al consolidamento di quelli storici, al diffondersi di nuove forme di impegno sociale e di volontariato, la CGIL ha sviluppato un'importante azione innovativa consolidando, nell' esercizio dell' azione sindacale, l'azione di rappresentanza e di tutela collettiva, assumendo la centralità della "persona" quale soggetto portatore di nuovi diritti e nuovi bisogni.

Un'organizzazione sindacale, per essere in sintonia con i cambiamenti, deve saper compiere un'attenta ricognizione della trasformazione della domanda sociale.

Per questa ragione la CGIL ha ripensato la logica complessiva dell'azione sindacale, con la costituzione di reti di rappresentanzasul territorio e la loro integrazione con le azioni di tutela individuale esercitate tramite i servizi sindacali.

Sull'utilità di realizzare un sistema organico di coordinamento delle attività di tutela individuale e dei servizi della CGIL, l'Assemblea nazionale organizzata a Fiuggi nel novembre del 1999 ha tracciato le linee guida e definito un percorso di sviluppo organizzativo.

Dal 1999 ad oggi l'intero sistema e le sue articolazioni si sono evolute, si sono attenuate le disfunzioni e le contraddizioni, si è evidenziata la loro utilità peri il raggiungimento degli obiettivi dell'Organizzazione così riassumibili:

  • garantire un'efficace azione sul versante della esigibilità dei diritti;
  • esercitare un'azione sinergica in grado di valorizzare ogni attività svolta e capitalizzarne il risultato sul versante dell'azione politica della rappresentanza;
  • sviluppare il sistema relazionale tra l'attività di rappresentanza e quella di tutela e viceversa.
  • L'azione generale del sindacato, in particolare di quello Confederale, riceve importanti input dal lavoro di dirigenti ed operatori impegnati nelle attività di tutela e dei servizi.

La loro esperienza e competenza, la possibilità di interpretare "dal vivo" l'evoluzione della domanda di tutela, ha permesso e permette di migliorare e qualificare l'intervento sull' azione di rappresentanza generale.

Le competenze maturate nel sistema dei servizi sono un patrimonio per l'intera Organizzazione e costituiscono uno dei presupposti per far avanzare l'integrazione tra la cultura della rappresentanza e quella della tutela.

In tale contesto si è determinata una significativa azione di sviluppo delle attività dell'INCA, dei CAAF, degli Uffici Vertenze Legali e dei Servizi di Orientamento al Lavoro.

Sono proprio le grandi trasformazioni introdotte nel mercato del lavoro a determinare profondi cambiamenti nei rapporti sociali facendo emergere nuove esigenze, nuove domande di tutela a fronte di diritti negati.

A tutto ciò, che in ogni caso può apparire come l'evoluzione di un modello sociale consolidato, si aggiunge la straordinarietà del fenomeno della immigrazione.

Sempre più emerge la necessità di sviluppare sinergie tra le diverse attività, nonché la complementarietà nell'azione di tutela in quanto alla domanda non si può corrispondere con l'azione di un singolo servizio.

Dotarsi quindi di strumenti utili a migliorare le competenze, a garantire elevati standard di qualità, a sostenete l'attività "di sistema" tra gli operatori, è l'impegno sul quale si è lavorato in questi anni e che va ulteriormente sviluppato.

Il sistema dei servizi e delle tutele della CGIL, nelle sue articolazioni, è un punto di riferimento di straordinaria rilevanza.

Con la loro azione l'INCA, i CAAF, gli Uffici Vertenze Legali e i Servizi di Orientamento al Lavoro, garantiscono un'azione costante di difesa dei diritti.

Per rispondere adeguatamente alla nuova domanda di lavoro, di formazione professionale, di garanzia contrattuale abbiamo avviato nel corso degli ultimi anni la costruzione dei Servizi Orientamento al Lavoro.

La fase di sperimentazione si è conclusa ed è oggi possibile lavorare per la loro diffusione in tulle le Camere del Lavoro.

Si tratta di un impegno rilevante che comporta un forte investimento nelle azioni di tutela, lo sviluppo di competenze innovative, la realizzazione di sistemi informatici adeguati.

Anche fa sperimentazione realizzata con le Associazioni degli studenti per garantire un sistema di informazione e di tutela sull'insieme dei bisogni delle nuove generazioni, ha dato risultati di grande rilevanza.

Oltre10.000 studenti hanno usato la "carta Giovani" e con essa sono entrati per la prima volta in contatto con la CGIL e con il suo sistema dei servizi e delle tutele.

Per realizzare questi obiettivi è stato indispensabile investire nella formazione e nella comunicazione. La CGIL, anche sulla base di questa esperienza, sta predisponendosi per sviluppare sempre più un'azione di formazione costante delle sue risorse umane: chi opera nel!' attività di tutela collettiva e individuale è portatore di una professionalità complessa che si esprime con competenze di merito, consapevolezza del ruolo, capacità di ascolto.

Per garantire l'esigibilità dei diritti sono decisive le modalità di comunicazione, il rapporto individuale con le persone, la strumentazione.

Per divulgare i diritti sono nate le Guide del Sistema dei Servizi. Quella che oggi presentiamo è la terza guida e, considerato il contesto, non poteva che essere una guida dedicata al lavoro e alla necessità di garantire sempre più una conoscenza diffusa sull'accesso, sui diritti conseguenti, sulla loro esigibilità.

Si tratta di una prima guida sulla materia, un vademecum da utilizzare, da diffondere e da conservare.

Una seconda guida completerà il quadro di riferimento affrontando i temi della previdenza, degli ammortizzatori sociali, della sicurezza sul lavoro e dei congedi parentali.

Si è trattato di un lavoro complesso dovendo valutare un insieme di norme e leggi molto contrastate contro le quali si è sviluppata una mobilitazione sindacale, in particolare della CGIL, tra il 2002 e il 2003: sono stati anni vissuti con grande partecipazione, con manifestazioni imponenti.

A chi ha partecipato a questa straordinaria stagione di impegno sindacale, sociale, politico, questa guida è dedicata. È un giusto riconoscimento ai milioni di lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati, giovani, studenti: persone che hanno contribuito a tener alta la voce, ad esprimere il dissenso verso un mondo del lavoro sempre più precario, difficile, senza diritti.

Italo Stellon Coordinatore nazionale Sistema Servizi Cgil

Il welfare che cambia, aggiornati sui cambiamenti Una nuova pagina nella legislazione del lavoro e della previdenza

Giovani e lavoro: Il riscatto laurea - I prestiti - Agevolazioni fiscali - Studenti fuori sede in affitto - Altre agevolazioni

Mercato del lavoro, come cambiano i contratti: Tempo determinato - Part-time, somministrazione e lavoro intermittente - Disabili - Socio di cooperativa - Collaborazioni e dimissioni

Le nuove pensioni dal 1° gennaio 2008: Pensioni di anzianità (dipendenti) - Pensioni di anzianità (autonomi) - Pensioni di vecchiaia (dipendenti) - Pensioni di vecchiaia (autonomi)

Pensionati: la quattordicesima

Indennità di disoccupazione

Pubblicità

Argomenti Correlati

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582