Ferie estive e ospedali, infermieri non sufficienti a garantire i riposi

"Scattano i piani ferie degli infermieri e negli ospedali italiani cominciano i problemi: con la diminuzione del personale disponibile, quasi nessuna delle aziende è in grado di rispettare le norme Ue sui turni di lavoro e le pause di undici ore, previste dal decreto legislativo 66/2003 che recepisce la norma comunitaria". A lanciare l'allarme è Annalisa Silvestro, presidente della federazione nazionale Ipasvi (Infermieri professionali, assistenti sanitari, vigilatrici d'infanzia). Poco personale, turni massacranti: da qui la protesta degli infermieri, che - come in alcuni ospedali di recente - si danno malati in massa, bloccando di fatto l'attività  della strutture in cui lavorano. "Buona parte degli infermieri - spiega - non rispetta gli stacchi fra un turno di servizio e il successivo. Impossibile attenersi alle norme previste nel decreto, con questi numeri. Il personale attuale non basta. Servirebbero più infermieri". La soluzione, secondo Silvestro è sempre quella: "Assumere più gente. Non ci sono alternative, e a poco serve proporre deroghe alla legge". Il riferimento è alla richiesta fatta dalle Regioni Lombardia ed Emilia Romagna, in attesa di una risposta da parte del Governo: "Non ho visto la documentazione - commenta Silvestro - ma se c'è una direttiva europea che ha l'obiettivo di garantire il recupero psico-fisico del personale, sarebbe opportuno rispettarla e rimpinguare gli organici piuttosto che chiedere eccezioni". E pensare, aggiunge, che "la legge che impone undici ore di riposo fra un turno e l'altro è del 2003 e ci sarebbe stato tutto il tempo per adeguarsi. Purtroppo così non è stato. E oggi i piani organizzativi stabiliti dalle aziende ospedaliere non permettono di rispettare le pause previste dalla normativa".



Pagina pubblicata il 10 luglio 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo