Pillola anticoncezionale dimenticata, ritenzione idrica, dolori al seno

Pillola anticoncezionale dimenticata

Sono una ragazza di 21 anni e da qualche anno prendo la pillola. Normalmente comincio la scatola il Giovedi. Il lunedì della prima settimana mi sono dimenticata di prenderla e l'ho presa 16 ore dopo del normale. Avendo avuto rapporti sessuali la domenica è possibile che sia rimasta incinta?

Il rischio è piuttosto remoto, ma in effetti le prime pillole della nuova scatola sono le più pericolose da dimenticare perchè l'organismo viene da una pausa.

Ciononostante non mi preoccuperei troppo perchè di confusione con la pillola ce n'è davvero tanta e nei nostri servizi di interruzione di gravidanza di donne incinta per questo motivo non se ne vedono praticamente mai.

Proteggi comunque i tuoi rapporti per 10 giorni e se qualcosa non ti convince nella prossima mestruazione non esitare a fare un test di gravidanza.


Rapporto non protetto

Sono una ragazza di 17 anni. Giorni fa ho avuto dei rapporti con il mio ragazzo senza usare il preservativo! Però era il primo giorno che mi erano passate le mestruazioni! Posso andare incontro a dei problemi? Se si cosa mi consigliate di fare? Grazie! Attendo una vostra risposta!

Puoi farti prescrivere la pillola contraccettiva nel consultorio più vicino a casa tua.

Se ci dici di dove sei, te lo indichiamo noi. Costa circa 12 euro al mese e se nella tua famiglia non esistono particolari predisposizioni e malattie e tu stessa non hai mai avuto malattie importanti, non ci sono problemi.

Per quello che riguarda i rapporti senza il preservativo, purtroppo un rapporto può essere a rischio anche 5 giorni prima del periodo fertile, in quanto gli spermatozoi possono sopravvivere per qualche giorno annidati nel favorevole ambiente uterino.

Se le tue mestruazioni durano sette o otto giorni e la durata complessiva del tuo ciclo mestruale è di 26/27 giorni, avere un rapporto interrompendo il coito prima dell'eiaculazione al nono giorno può essere pericoloso. Gli uomini, soprattutto quelli giovani, possono avere delle perdite anche all'inizio del rapporto in cui possono trovarsi degli spermatozoi vivi e ingrado di raggiungere l'ovulo.

Detto ciò, non ti spaventare perchè il rischio per una coppia normale di avere una gravidanza, avendo rapporti completi, è solo il 60% e voi comunque ci siete stati attenti. Stateci però ancora più attenti e nonostante possiamo capire il vostro desiderio di avere rapporti senza il preservativo, siamo costretti a ricordarvi che l'unico modo per difendere il diritto a una sessualità libera è, per una coppia stabile, prendere la pillola. L'amore e il sesso sono realtà meravigliose ma è necessario difendersi dalle conseguenze che possono avere sul corpo.

vorrei chiedere quale rischio si corre prendendo una pillola piu' di dodici ore dopo l'ora consueta a meta' scatola. Non si è piu' coperti fino alla fine della scatola? E' dannoso prenderla in orari diversi con scarti di due o tre ore da un giorno all'altro?

E' difficile quantificare il rischio in maniera esatta, di fatto c'è un discreto margine, anche perchè sono molte le donne che fanno confusione con la pillola e sono poche quelle che rimangono in cinta. Se eri a metà delle scatola è comunque prudente usare un'altra precauzione fino alla fine della scatola, in effetti.

Per quello che riguarda l'altro tuo quesito non è pericoloso se ti attieni a una fascia oraria, per esempio, fra le sette e le dieci. Se però diventano una sera dieci più tre, e l'altra sette meno tre, allora forse la variazione diventa eccessiva e te ne dovresti accorgere da perdite irregolari di sangue.

Quando poi la variabilità diventi anche rischio di gravidanza indesiderata questo è difficile da stabilire e varia anche col variare della quantità di ormoni contenuti nella pillola: più è alto il dosaggio e meno si rischia nell'irregolarità e viceversa.


Pillola anticoncezionale e ritenzione idrica

Salve, sono una ragazza di 22 anni. Ultimamente ho avuto una certa irregolarità nel ciclo. Ho consultato due ginecologi ed entrambi, dopo le analisi usuali, mi hanno consigliato di prendere la pillola. Uno però mi ha consigliato Arianna e l'altro Fedra.

Ho letto su internet che differiscono per posologia. Io ho la paura della ritensione idrica. In merito a questo effetto collaterale le due pillole sono equivalenti?

Le due pillole differiscono per dosaggio. Fedra contiene una maggiore quantità di ormoni, Arianna meno. Quando si dà la pillola con l'intento di bloccare l'ovaio anche a fini terapeutici alcuni ginecologi preferiscono un dosaggio un po' più alto perchè così l'ovaio sta davvero tranquillo e magari quando ricomincia a funzionare riprende come si deve. Altri ritengono che non ci siano sufficienti prove scientifiche e che valga la pena comunque cominciare con un basso dosaggio.

Non è molto possibile neanche capire se la ritenzione idrica sarà diversa, perchè ogni donna reagisce a modo suo. E'uscita in questi giorni una nuova pillola, dal nome esotico di Yasmin, che dovrebbe servire proprio a evitare la ritenzione idrica. Potresti chiedere al tuo medico di famiglia di prescrivertela, visto che oramai hai fatto tutto il resto. Si prende come Fedra.


Pillola anticoncezionale e problemi di dolori al seno

Ho 22 anni. Ho un "tarlo" che mi tormenta e, cercando qualche notizia su Internet, sono finita sul vostro sito, che mi è sembrato affidabile. Io prendo la pillola da tre anni. I primi due anni prendevo Ginoden.

Da un anno circa prendo Fedra. Non ho mai avuto alcun problema con la pillola e faccio regolarmente i controlli dalla mia ginecologa. Però da circa quattro mesi ho un "problema": fino a 4 mesi fa incominciavo ad avere dei normali dolori al seno circa 10 giorni prima della comparsa delle mestruazioni nell'intervallo di sospensione della pillola.

Da 4 mesi a questa parte, invece, i dolori al seno iniziano già (subito) dopo una settimana che ho ricominciato ad assumere la pillola, dopo la settimana di sospensione. Per cui i dolori al seno iniziano già circa 17 giorni prima delle mestruazioni e sono fin dal primo giorno piuttosto forti. nell'intervallo, poi, le mestruazioni compaiono normalmente. Ho parlato di questo alla mia ginecologa, che mi ha detto di non preoccuparmi.

Che eventualmente, se la cosa dovesse diventare troppo fastidiosa, potremmo provare cambiando pillola. Il mio dubbio principale è: la pillola continua ad avere il suo effetto anticoncezionale, anche se mi provoca questo "effetto collaterale"? (Io continuo ad assumere la pillola normarmelnte, per cui non ci dovrebbero essere problemi.

La pillola perde di effetto se non la si prende o in caso di vomito o diarrea. No?) Può essere che dopo un anno che assumo questa pillola il mio organismo non la accetti più, e il dolore al seno sia un segnale? Forse è necessario un periodo di sospensione? La mia ginecologa mi ha rassicurato, ma io sono una persona piuttosto insicura, e mi piacerebbe avere anche un vostro parere!

In effetti la mastodinia è un sintomo piuttosto frequente nelle donne che fanno uso di contraccettivi orali e l'idea di cambiare pillola se persiste ci sembra adeguata. Attualmente vi sono dosaggi inferiori. L'effetto non viene messo in discussione da un disturbo simile.

Ti diamo un suggerimento desunto da vari consigli alimentari di tutto il mondo, per la mastodinia: sospendi l'assunzione di thè, caffè, coca cola, cioccolata, carne. Sostituisci con the deteinato, caffè decaffeinato, pesce, soia. Assumi del mirtillo. A volte la mastodinia risponde a questi provvedimenti.


Pillola anticoncezionale: sovradosaggio

Ciao sono una ragazza di 21 anni, prendo la pillola da circa 3 anni, e' andato sempre tutto bene, ma stamattina per errore ho preso la pillola del martedi', il problema e' che di solito la prendo intorno alle 21.00.

Domenica pomeriggio ho avuto rapporti sessuali, ma ho preso regolarmente la pillola della domenica sera e del lunedi' sera. C'e' qualche problema in caso di dose eccessiva? E' meglio non avere rapporti sessuali e per quanti giorni?

Se hai preso una pillola di troppo non c'è problema.....continua però a prenderla la mattina, ovvero mercoledì mattina, e se vuoi rispostati lentamente l'orario di ora in ora, fino alla sera, se è il tuo orario preferito.


Pagina aggiornata il 28/5/2005

Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.

Anello vaginale Nuvaring: come usarlo e quando iniziare

Per approfondire:

Argomenti Correlati

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

5 x mile a vitadidonna