Il giudizio di idoneità al lavoro


Il giudizio di idoneità: atto tecnico o etico? Il giudizio di idoneità alla mansione specifica é un atto prettamente tecnico in cui il medico competente esprime cosa il lavoratore può fare e cosa non può fare nell'esclusivo interesse della sua salute.

Il medico competente, al termine della visita medica preventiva, periodica o richiesta dal lavoratore/lavoratrice e di eventuali accertamenti integrativi, formula un giudizio di idoneità alla mansione specifica.

Il giudizio di idoneità con limitazioni o di inidoneità deve essere il più circostanziato, motivato possibile, supportato eventualmente da esami di laboratorio, strumentali e/o visite specialistiche.

Questo perché non deve dare adito a libere interpretazioni. Esso deve essere un atto prettamente tecnico e non deve essere influenzato da considerazioni di tipo etico. Il medico competente non deve chiedersi all'atto della formulazione se il giudizio di idoneità può determinare speculazioni da parte del lavoratore o della direzione aziendale; deve essere dettato da scienza e coscienza.

Nel momento in cui il medico competente, nell'elaborare il giudizio di idoneità, introduce elementi dettati da considerazioni etiche commette un errore che può concretizzarsi in una possibile carenza di tutela del lavoratore (determinata magari dal timore della perdita del posto di lavoro del lavoratore secondaria alla limitazione attribuita) o in una eccessivo zelo (determinato magari dal tentativo di tutelare sé stessi).

Esso infine deve essere finalizzato alla mansione indicata dall'azienda e non deve contenere, a mio avviso, indicazioni su spostamenti di reparto o di mansione che rimangono di pertinenza contrattuale e/o della direzione aziendale; può e deve contenere indicazioni sui compiti lavorativi che il lavoratore può o non può svolgere.

Rimane sottinteso che il principio sacrosanto del diritto al lavoro è importante almeno quanto al diritto alla salute e che il medico del lavoro, conscio di questo principio, sebbene esprima un giudizio di tipo tecnico, spenderà il suo tempo e le sue energie presso l'ufficio della direzione del personale per cercare di far comprendere come un diritto non possa ledere l'altro.

In quali casi viene rilasciato il giudizio di idoneità

Torna a Medicina del lavoro

Dott. Cristiano Ravalli Medico Chirurgo - Odontoiatra - Specialista in Medicina del Lavoro Esperto del Ministero della Salute per il Programma E.C.M. Consulente Tecnico del Tribunale di Milano n. 9847 Piazza Gerusalemme, 4 - 20154 - Milano Tel./Fax 02/3452021 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina aggiornata il 28/8/2006

Pubblicità

Argomenti Correlati

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582