Lettera d'incarico del medico competente


Un fac-simile di lettera di incarico. Di seguito un fac-simile che può essere utilizzato per stipulare la nomina che dovrà essere sottoscritta dal datore di lavoro e dal medico competente.

Egr. Dott. (SPECIFICARE),

poiché la nostra Impresa, ai sensi della legislazione vigente, ha l'obbligo di nominare un medico competente e poiché Lei ha dimostrato di possedere i titoli richiesti dall'art. 2, comma d del D.Lg.vo 626/94 e si dichiara disposto a prestare la Sua attività professionale, Le conferisco l'incarico di consulenza in qualità di Medico Competente alle condizioni sotto riportate.

Presterà la Sua attività presso le unità lavorative: (SPECIFICARE)

Si occuperà di quanto previsto dalla normativa vigente in materia di igiene e sicurezza sul lavoro secondo le seguenti modalità.

Le verrà corrisposto l'importo di (SPECIFICARE) annui in (SPECIFICARE) rate di cui la prima alla firma del presente contratto.

L'incarico di cui alla presente lettera ha durata di un anno con decorrenza dal (SPECIFICARE) e sarà tacitamente rinnovato alla scadenza salvo disdetta a mezzo raccomandata con preavviso di almeno trenta giorni dalla data della scadenza.

Per lo svolgimento della Sua attività nell'ambito della presente lettera farà riferimento a: SPECIFICARE

Resta convenuto che la Società consente l'uso dei propri ambienti, delle strutture e dell'organizzazione presso l'unità interessata.

La collaborazione come sopra indicata per le sue specifiche caratteristiche (nessun vincolo di subordinazione, nessun obbligo di orario) e sia perché così esplicitamente voluto e dichiarato dai contraenti, non comporta nessun rapporto di lavoro subordinato.

La sorveglianza sanitaria del Personale dipendente si espliciterà:

in accertamenti sanitari preventivi intesi a constatare l'assenza di controindicazioni alla mansione cui i lavoratori sono destinati, ai fini della valutazione della idoneità specifica;

in accertamenti sanitari periodici volti a controllare lo stato di salute degli stessi.

Sarà dunque Suo compito:

  • l'effettuazione delle visite mediche d'assunzione e preventive periodiche con la periodicità stabilita dalle leggi vigenti;
  • la formulazione dei giudizi di idoneità specifica alla mansione o di inidoneità totale o parziale e la comunicazione scritta all'Azienda ed ai Lavoratori;
  • ove ritenuti necessari, l'effettuazione, per gli esposti, degli esami clinico-strumentali mirati al rischio specifico e di eventuali vaccinazioni;
  • l'istituzione, la compilazione e l'aggiornamento della cartella sanitaria e di rischio per ciascun Lavoratore sottoposto a sorveglianza sanitaria;
  • la tenuta, ove del caso, del registro degli Esposti ai rischi derivanti da rumore, agenti cancerogeni e biologici;
  • l'informazione ad ogni Lavoratore sugli accertamenti sanitari ed il rilascio di copia della documentazione sanitaria;
  • la comunicazione ai Lavoratori delle annotazioni individuali contenute nei registri e nelle cartelle sanitarie di rischio in tema di amianto, piombo, rumore, agenti cancerogeni ed agenti biologici;
  • la consulenza al Datore di lavoro su problemi che il D.L. 277/91 e 626/94 richiedono in determinate e specifiche fattispecie;
  • l'informazione al Datore di lavoro su eventi per i quali la legge prevede tale iniziativa (superamento dei valori limite, ecc.);
  • la partecipazione alla riunione periodica del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi;
  • l'effettuazione dei sopralluoghi negli ambienti di lavoro con la frequenza e le modalità stabilite dalla normativa vigente;
  • la partecipazione alla programmazione del controllo della esposizione dei Lavoratori;
  • la collaborazione con la Direzione Aziendale alla predisposizione ed alla attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei Lavoratori;
  • l'effettuazione delle visite mediche, correlate ai rischi professionali, richieste dai Lavoratori;
  • la collaborazione alla valutazione dei rischi ed alla stesura del documento di cui all'art. 4, comma 2 del D.L. 626/94;
  • la collaborazione alla predisposizione del Servizio di Pronto Soccorso;
  • la collaborazione all'attività di informazione e formazione dei Lavoratori, sulla base del protocollo che l'Azienda predisporrà sull'argomento;
  • l'organizzazione ed il coordinamento dell'attività sanitaria relativa alle visite specialistiche o esami strumentali e biologici mirati al rischio professionale, eventualmente ritenuti necessari;
  • la collaborazione, ove del caso, con gli organismi di vigilanza.
  • l'effettuazione di eventuali vaccinazioni.

L'Azienda, per quanto di propria competenza, provvederà:

  • ad informarla sull'organizzazione aziendale, sui processi e sui rischi connessi alla propria attività;
  • a fornirle l'elenco del personale, con le relative mansioni ed aggiornarlo con tempestività;
  • ad istruire ed aggiornare, se del caso, i registri degli esposti ai rischi derivanti dall'esposizione a piombo, amianto, rumore, agenti cancerogeni ed agenti biologici;
  • a stabilire le modalità di adempimento agli obblighi di informazione e formazione che coinvolgeranno il medico competente;
  • a gestire, in intesa con Lei, l'organizzazione delle visite mediche preventive e periodiche;
  • ad organizzare, d'intesa con Lei, lo svolgimento dei sopralluoghi negli ambienti di lavoro;
  • a custodire, con salvaguardia del segreto professionale (art. 622 del C.P.P.), le cartelle sanitarie e di rischio;
  • ad organizzare la riunione periodica del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi lavorativi;
  • a fornirle con tempestività i risultati del controllo ambientale della esposizione dei lavoratori;
  • a consentirle, ove del caso, la consultazione di specialisti.

Per quanto sopra Lei è vincolato alla segretezza delle informazioni ricevute nel corso del contratto di consulenza.

La preghiamo di restituire copia della presente firmata per accettazione.

Data:

Il Titolare/Legale Rappresentante

La nomina del medico competente

Torna a Medicina del lavoro 

Dott. Cristiano Ravalli Medico Chirurgo - Odontoiatra - Specialista in Medicina del Lavoro Esperto del Ministero della Salute per il Programma E.C.M. Consulente Tecnico del Tribunale di Milano n. 9847 Piazza Gerusalemme, 4 - 20154 - Milano Tel./Fax 02/3452021 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina aggiornata il 28/8/2006

Pubblicità

Argomenti Correlati

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582