Permessi per l'assistenza al disabile: Grandi invalidi di guerra

Permessi giornalieri per l'assistenza al disabile: Grandi invalidi di guerra.

Lo stesso collegato alla finanziaria per il 2003 ha altresì disposto che i grandi invalidi di guerra sono considerati persone handicappate in situazione di gravita a norma dell'articolo 3 della legge 104/92.

Per dimostrare tale condizione è sufficiente l'esibizione dell'attestato di pensione rilasciato dal Ministero del Tesoro (mod. 69) o di copia del decreto concessivo della stessa (1).

ADEMPIMENTI

Ottenuta la certificazione di gravità dell'handicap da parte del soggetto disabile, la domanda per ottenere i benefici dell'articolo 33 della legge 104/92, presentata dal richiedente i permessi, va inoltrata:

1. all'Istituto previdenziale in doppia copia (2) con la documentazione comprovante la grave disabilità (3);

2. in copia al datore di lavoro (lavoratori privati) o all'amministrazione di appartenenza (dipendenti pubblici).

Inoltre, va allegata una dichiarazione o attestazione di non ricovero del soggetto disabile a tempo pieno in un istituto specializzato, l'autocertificazione dello stato di famiglia.

La domanda deve essere rinnovata annualmente anche con una semplice dichiarazione di responsabilità e comunicando, ove vi siano, eventuali variazioni rispetto alla fruizione delle agevolazioni.

Mentre nel settore pubblico non vi sono moduli particolari predisposti per la presentazione della domanda (se non in qualche particolare comparto), nel settore privato l'INPS ha predisposto una serie di moduli da utilizzare nella presentazione delle domande volte a usufruire delle agevolazioni della legge 104/92.

In particolare:

1 Mod. Hand1: per genitori o affidatari di minori con handicap grave;
2 Mod. Hand2: per genitori di maggiorenni portatori di grave handicap, di parenti o affini entro il 3° grado di portatori di handicap maggiori di 3 anni, di coniugi di portatori di handicap grave;
3 Mod. Hand3: per lavoratori con handicap grave;
4 Mod. Hand. Agr: permessi richiesti da operai/e agricoli/e per se stessi o per assistere familiari.

(1) Circolare INPS 128/2003.

(2) L'Istituto previdenziale rilascia all'interessato una copia timbrata, per acccttazione, da presentare al datore di lavoro.

(3) II verbale di accertamento è normalmente composto da due fogli: il primo riporta la valutazione comprensiva della patologia e va conservato dall'interessato; il secondo foglio riporta il giudizio finale ed è quello da allegare alla domanda volta ad ottenere i benefici previsti dalle norme. È pertanto evidente che non è necessario che l'Istituto previdenziale e il datore di lavoro siano a conoscenza della/e patologia/e di cui il soggetto soffre.

Normativa di riferimento Soggetti tutelati Accertamento sanitario Sindrome di Down Grandi invalidi di guerra Tipologie di permessi Retribuzione, contribuzione, validità ai fini pensionistici

 Pubblicato marzo 2005

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)