La vaccinazione contro l'Epatite virale B


Vaccinazione contro l'epatite B. Spiegazioni e informazioni

Cos'è l'epatite B

L'epatite B è un'infezione virale che colpisce il fegato. Si trasmette attraverso il sangue di una persona infetta o con i rapporti sessuali; può inoltre essere trasmessa dalla madre al neonato.

L'infezione può non dare sintomi, oppure causare un'epatite acuta, mortale nell'1% circa dei casi.

Inoltre l'infezione può persistere nel tempo causando un'epatite cronica che può evolvere in cirrosi e tumore del fegato.

La frequenza dell'epatite cronica è del 90% se il bambino contrae l'infezione prima della nascita o durante il parto, del 20-40 per le infezioni nel bambino e del 10% circa per le infezioni negli adulti.

Non esiste una terapia specifica contro l'Epatite B.

Quanto è frequente l'epatite B in Italia?

Prima dell'introduzione della vaccinazione, l'Italia era una delle nazioni europee maggiormente colpite dall'epatite B, e venivano segnalati circa 3.500 casi ogni anno.

I dati di sorveglianza indicano che nell'ultimo decennio l'incidenza della malattia si è notevolmente ridotta, con 1.059 casi segnalati nel 2004.

Grazie alla vaccinazione, il numero di casi è diminuito in maniera marcata soprattutto nei bambini fino a 14 anni, dove si è passati da 356 casi nel 1987 a 19 casi nel 2004 (-95%).

Che vaccino si usa contro l'epatite B?

Si tratta di un vaccino costuituito da un'unica proteina del virus dell'epatite B (HBV). Sono attualmente disponibili sia vaccini monovalenti solo contro l'epatite B che vaccini combinati con altri antigeni.

Per la vaccinazione nel primo anno di vita vengono utilizzati soprattutto vaccini esavalenti. Dal 1991, la vaccinazione è obbligatoria in Italia per tutti i neonati. Si somministra per iniezione intramuscolare in teé dosi nel primo anno di vita nel 3°, 5° e 11°-13° mese d'età.

Quali sono i rischi della vaccinazione?

La vaccinazione causa raramente febbre o reazioni locali, che si risolvono spontaneamente. Le reazioni allergiche gravi (anafìlassi) sono rarissime.

In quali casi la vaccinazione non può essere eseguita?

La vaccinazione va rimandata in caso di malattia acuta importante.

In caso di reazioni allergiche gravi (anafilassi) ad una somministrazione di vaccino, le dosi successive non vanno eseguite.

Inoltre, la vaccinazione è controindicata in caso di reazione allergica grave ad un componente del vaccino.

Comune di Roma - Assessorato alle Politiche di Promozione dell'Infanzia e della Famiglia - Dipartimento XVI

Per approfondire:

Epatite A, B e C. Sintomi, diagnosi e cura

Pagina aggiornata il 31/5/2006

Pubblicità

Argomenti Correlati

Gravidanza

Sei incinta? Ecco cosa fare. Quali esami in gravidanza e quando, la diagnosi prenatale, le malattie in gravidanza, il parto naturale, l'epidurale e il cesareo. La guida di Vita di Donna, dagli stili di vita all'alimentazione in gravidanza.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com