La sorveglianza sanitaria: settore edile

Le linee guida della Regione Lombardia offrono un protocollo sanitario elaborato ma efficace dedicato al settore edile

La sorveglianza sanitaria in edilizia, in regione Lombardia, è definita dalle Linee Guida Regionali della Direzione Regionale per la Sanità (Decreto Direttore Generale Giunta Regionale del 31 ottobre 2002), pubblicate nel Bollettino Regionale della Regione Lombardia 3° Supplemento Straordinario al n. 51 del 20 dicembre 2002.

In sintesi il decreto suggerisce una omogenea applicazione di un protocollo sanitario suddividendolo in preventivo e periodico ed offrendo anche la modulistica per la cartella sanitaria e di rischio e per le raccolte anamnestico/clinico dei vari organi ed apparati specificatamente interessati dai possibili rischi lavorativi.

In particolare per la prima visita viene fornita la cartella sanitaria e di rischio, il questionario audiologico, il questionario per i sintomi respiratori, il questionario sui disturbi cutanei, quello per la raccolta di sintomi a carico dell'apparto locomotore, quello per la raccolta dei disturbi circolatori in utilizzatori di strumenti vibranti e l'analoga modulistica per le visite successive alla prima.

Per quanto riguarda gli accertamenti integrativi alla visita medica preventiva e periodica sono previsti esami di laboratorio, strumentali e visite specialistiche con dei distinguo basati sull'esposizione o meno, anche pregressa, a polveri pneumoconiotiche, fumi di saldatura, cancerogeni (amianto).

Vengono espresse valutazioni inerenti anche alle visite dedicate a minori, apprendisti e frequentanti le scuole edili nonché gli obblighi vaccinali.

Il decreto, corposo e minuzioso, seppure con qualche difficoltà di applicazione, appare una utile guida nel tentativo di uniformare e soprattutto di sensibilizzare datori di lavoro, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, consulenti tecnici e medici competenti che operano nel settore dell'ediliza nel controllo e nella prevenzione di tutti i fattori di rischio del settore. Un importante indirizzo anche per gli operatori di altre regioni italiane.

Sul link sotto riportato puoi scaricare il testo del decreto: clicca su elenco "bollettini", inserisci "anno 2002" e poi bollettino n. "51", cerca e scarica il primo bollettino da 452 Kb.

Infortuni sul lavoro e malattie professionali - INAIL

Torna a Medicina del lavoro

Dott. Cristiano Ravalli Medico Chirurgo - Odontoiatra - Specialista in Medicina del Lavoro Esperto del Ministero della Salute per il Programma E.C.M. Consulente Tecnico del Tribunale di Milano n. 9847 Piazza Gerusalemme, 4 - 20154 - Milano Tel./Fax 02/3452021 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina aggiornata il 30/8/2006

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)