Tritest e translucenza nucale: quando e se fare gli esami

Fare o non fare il tri-test e la translucenza nucale

Avendo appena compiuto i 28 anni d'età ed essendo alla prima gravidanza e non avendo in famiglia casi di malattie ereditarie, chiedo consiglio sull'effettuare o meno i seguenti due test: tritest e translucenza nucale.

E' una domanda molto difficile, anche perchè non ci dici se vorresti interrompere la gravidanza di un feto con corredo cromosomico non regolare. Se questa fosse la tua intenzione è chiaro che devi pensare che se non fai nulla hai una percentuale che corrisponde quasi all'uno per mille di avere un bambino down. Questa è in realtà l'unica alterazione sulla quale discutiamo in quanto nella razza umana è piuttosto frequente. Passa infatti da un rischio di uno a duemila a 18 anni, a uno a quindici a 45 anni. Quant'è uno a mille? Tanto? E' poco? Solo tu e tuo marito o il tuo compagno potete sapere se volete contare i cromosomi del feto. Una volta deciso se volete o non volete contarli, il tritest può aiutarvi:

  • a ripensarci, qualora vi dia un rischio personalizzato molto più basso;
  • a ottenere gratis l'amniocentesi, qualora il rischio risulti molto più alto;
  • a niente, in caso il rischio stimato dal test sia tutto sommato uguale a quello che già conoscevi per età.

L' ecografia trasnucale

Ho sentito parlare di una nuova tecnica diagnostica per le malattie genetiche che si chiama ECOGRAFIA TRANSNUCALE .

Vorrei sapere in cosa consiste, se è vero che per la certezza dei risultati può essere considerata sostitutiva dell'amniocentesi, se anch'essa viene fornita gratuitamente dal servizio sanitario dopo i 35 anni di età , se e dove è possibile sottoporsi a tale esame a Milano

Ti riferisci all'ecografia per valutare la traslucenza nucale, cioè lo spessore della plica dietro il collo del feto, che il più delle volte è modificata nei feti affetti da sindrome di Down. Attualmente, nella maggioranza dei servizi essa è inserita in un gruppo di analisi che si chiama "bitest" e che prevede anche due prelievi del sangue. Questi dati vengono inseriti in un sistema informatico che ricalcola un rischio più personalizzato per quel bambino. Se il rischio è maggiore di uno a trecento, di solito, si consiglia di eseguire l'amniocentesi e la si pratica gratuitamente.

Il problema di questo tipo di esame è che la risposta 1 a trecento, per esempio, vuol dire "su trecento bambini con questa alterazione uno è sicuramente Down" che non vuol dire che il tuo lo sia.

La risposta 1 a 2000 vuol dire che "su duemila bambini con questa alterazione uno è Down", ma questo, anche se è più rassicurante, non vuol dire che tuo figlio non lo sia.In altri termini fra una probabilità e una certezza c'è una certa differenza. Inoltre dopo i 35 anni il rischio è gia alto per età e non si consiglia più.

Cionostante, se non hai voglia di fare l'amniocentesi e sei disposta, insieme al papà del bambino, ad accontentarti di una probabilità, puoi usare questi esami indiretti. Potresti chiedere una consulenza genetica all'Ambulatorio della Clinica Mangiagalli, nella tua città, telefono 02/57992319-2321, e parlare con loro dei tuoi dubbi. A Roma il bitest si fa sotto ai 35 anni, fra la 12 e la 13 settimana ed è gravato di un ticket di 44 euro circa.


Vedi anche: Aborto (come e dove) Contraccezione (vari sistemi) Malattie trasmissione sessuale (prevenzione e cure) Infezioni vaginali (Cause e cure)

HPV

Pagina aggiornata il 28/5/2005

Pubblicità

Argomenti Correlati

Gravidanza

Sei incinta? Ecco cosa fare. Quali esami in gravidanza e quando, la diagnosi prenatale, le malattie in gravidanza, il parto naturale, l'epidurale e il cesareo. La guida di Vita di Donna, dagli stili di vita all'alimentazione in gravidanza.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti